Grillo a Sciacca secondo copione: ce n’è per tutti

Lunedì 30 Aprile 2012 07:58 Giovanna Venezia

Sciacca riserva a Beppe Grillo il pubblico delle grandi occasioni. Ieri sera una piazza Angelo Scandaliato gremita di gente come non se ne vedeva da tempo, ha atteso l’arrivo del comico che dopo le ventuno si è materializzato sul palco della piazza cittadina. Un comizio-show quello di Grillo secondo copione: dalle parolacce alle invettive. Toccati tutti i principali punti del repertorio del comico dal tabù dell’euro allo spreco dei finanziamenti ai partiti, dall’attacco alle televisioni alla speculazione del cemento. E Grillo non ha davvero risparmiato nessuno, compresi i suoi del Movimento 5 Stelle. Rei di aver circondato immediatamente il leader sul palco, li ammonisce con la sua ironia e li rimanda indietro.

Grillo che dedica la serata soprattutto ai temi della politica nazionale non dimentica di attaccare più volte l’agrigentino Alfano: “L’avete sentito che ha detto Alfano vuole fare un nuovo Pdl, il pdl 2.0 – ha esclamato – e poi il comico sarei io…”.

Gli applausi non sono di certo mancati al comico, soprattutto quando ha toccato il tema dell’acqua pubblica e la piazza affollata anche da simpatizzanti giunti dai paesi vicini, si è sciolta in un boato.

Pochi i riferimenti alla politica locale, il comico si è informato di quante liste civiche si sono presentate alle prossime elezioni a Sciacca ed ha affermato : “Si nascondono dietro liste civiche – ha detto – ma poi si ricicleranno, ora si celano e poi si scioglieranno all’ indomani. E’ una diarrea politica. Ci vuole un neurologo”.

Fonte: controvoce.it

Share