Ai partiti si portano i fiori

“L’AGCOM ha diramato una nuova direttiva che anticipa i termini della par condicio, ma di fatto vìola gli stessi termini perchè dà indicazioni per invitare soltanto i candidati alla presidenza sostenuti da partiti che sono all’interno del parlamento regionale siciliano, del parlamento nazionale o del parlamento europeo. Il MoVimento 5 Stelle non è attualmente presente in nessuna delle tre strutture amministrative per cui rimaniamo fuori dal secondo confronto che si svolge al Teatro Abc di Catania e che poi verrrà trasmesso in televisione. Ma chi è l’AGCOM? E’ l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ed è presieduta da un consiglio di amministrazione composto da 5 persone che sono 5 uomini di partito e che sono nominati dai partiti politici. I partiti decidono le regole e decidono che possono partecipare solo loro ai confronti televisivi. Noi portiamo la nostra esperienza fuori parlando con la gente, non abbiamo bisogno della televisione: è la televisione che ha bisogno di noi. Per cui qual ‘è la morale? La morale è che i partiti hanno paura di confrontarsi con i cittadini, hanno paura di confrontarsi con il m5s. I partiti sono tutti MORTI e ai morti si portano i fiori.”

Giancarlo Cancelleri

Share