La giunta prenda esempio dai paesi vicini e sia ridotto anche lo stipendio dei dirigenti comunali

Matteo Mangiacavallo, candidato all’ARS nel Collegio di Agrigento per il MoVimento 5 Stelle

E’ chiaro a tutti quanti che ci troviamo in una situazione particolarmente critica cui siamo arrivati dopo decenni di malgoverno, di malapolitica, di malcostume e di cattiva amministrazione, così come è chiaro a tutti quanti che adesso i nodi sono venuti al pettine. Dobbiamo cominciare a rendere conto prima a noi stessi e poi alla Comunità Europea su come intendiamo ripianare i debiti e spendere i soldi pubblici, e dobbiamo farlo adesso. Per questo motivo l’attenzione dei cittadini verso chi li amministra sarà sempre maggiore e gli amministratori dovranno evitare di fare passi falsi. In un periodo in cui si continuano a richiedere crescenti sacrifici alla gente e la continua riduzione dei trasferimenti non consente di dare seguito neanche alle esigenze primarie delle città, gli amministratori, oltre a far bene il loro lavoro, dovrebbero dare anche un segno tangibile di responsabilità e solidarietà nei confronti dei cittadini.

L’Amministrazione saccense, a causa delle disastrose condizioni delle casse comunali, ha dimezzato i buoni pasto dei dipendenti del Comune per poi chiedere, con un ulteriore sacrificio, di rinunciarvi del tutto. Per tale motivo chiediamo alla Giunta comunale, che ricordiamo, ad onor del vero, unitamente ai consiglieri comunali, percepisce già un’indennità ridotta del 30% per via dello sforamento del patto di stabilità del 2011 (d.lgs. 6/9/2011, n. 149), di prendere esempio dagli Amministratori dei comuni a noi vicini e ridurre ulteriormente le proprie indennità. Chiediamo inoltre che sia presa in considerazione la riduzione degli stipendi dei dirigenti comunali, certamente non esenti da responsabilità per lo stato in cui versa oggi il Comune. Siamo certi che le azioni da noi richieste, qualora intraprese, non risolveranno i problemi economici dell’ente ma saranno interpretate dai Saccensi tutti come un segnale della vicinanza delle Istituzioni.

Matteo Mangiacavallo, candidato all’ARS nel Collegio di Agrigento

MoVimento 5 Stelle

Share