Da Capaci alla nuova Resistenza – Giudici di Frontiera

Il 3 gennaio 2013 presso il Circolo di Cultura di Sciacca, nell’ambito di un ambizioso progetto culturale per la giustizia, sarà inaugurato alle 17:58 (orario in cui esplosero le bombe di Capaci vent’anni prima) il progetto fotografico a cura di Santo Eduardo Di Miceli dal titolo “Da Capaci alla nuova resistenza”, un ideale percorso dalle immagini di degrado della Sicilia a quelle della speranza fatta dall’opera di uomini impegnati affinché qualcosa cambi.
Alle 18:30 sarà presentato il volume “Giudici di frontiera” (di Roberto Mistretta e con la prefazione di Giancarlo De Cataldo), che contiene le interviste a sei giudici, in prima linea nella lotta alla mafia, sei storie raccontate dagli stessi protagonisti. Alcuni di loro saranno presenti e offriranno la loro testimonianza; tra questi Giovanbattista Tona, oggi Consigliere della Corte di Appello di Caltanissetta. Saranno presenti l’autore del libro, Roberto Mistretta che coordinerà il dibattito e Nico Miraglia, figlio del sindacalista Accursio Miraglia , ucciso dalla mafia il 4 gennaio del 1947 che ci darà la sua testimonianza in qualità di familiare di una vittima della mafia.
La mostra rimarrà aperta dal 3 all’11 gennaio 2013 ed è visitabile gratuitamente dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 22.00 di tutti i giorni.
Il Meetup Sciacca 5 Stelle, in qualità di promotore e co-organizzatore dell’evento, è lieto di invitare tutta la cittadinanza alla manifestazione, affinché il Circolo di Cultura di Sciacca, che ci ospita, diventi oltre ad un luogo di cultura quale già è, anche un luogo d’arte e di memoria. In particolare le scolaresche potranno visitare la mostra, in gruppi o singolarmente, durante tutto il periodo di esposizione.
Share

Donazione alla mensa del Sacro Cuore

Il MeetUp Sciacca 5 Stelle ha proposto e coordinato un’iniziativa nelle scuole a favore della mensa del Sacro Cuore rispondendo a una richiesta di aiuto da parte della mensa che, con grande sacrificio, deve assicurare 70 pasti al giorno a persone bisognose. E’ stata pertanto effettuata una raccolta di piatti, bicchieri, posate di plastica e di fondi per l’acquisto di bombole di gas da donare alla mensa.

Il MeetUp Sciacca 5 Stelle e la Chiesa del Sacro Cuore ringraziano le scuole che hanno effettuato la raccolta: l’Istituto Comprensivo M. Rossi, grazie all’impegno del preside Luigi Abbene e dell’insegnante Anna Maria Montalbano; il 4° Circolo Dante Alighieri, grazie all’impegno del preside Piero Siggia e della collaboratrice Marianna Schifani.

Chiunque volesse effettuare una donazione di stoviglie di plastica, bombole di gas e qualunque altra cosa ritenesse opportuna per questo servizio di solidarietà può recarsi alla Chiesa del Sacro Cuore e rivolgersi a Mimmo Corona, responsabile della mensa.

MeetUp Sciacca 5 Stelle

Share

Giampiero Trizzino, un cittadino normale presidente della Commissione Ambiente

Il nostro percorso all’ARS continua con la grande certezza che insieme dobbiamo essere protagonisti del cambiamento!

Siamo cittadini che vogliono portare avanti grandi battaglie oltre che il nostro programma scritto con i cittadini.

Siamo contenti per Giampiero e per gli altri cittadini a 5 stelle che all’interno delle commissioni avranno ruoli di responsabilità. Attraverso e insieme a loro continueremo a fare la Storia!

Commissione Ambiente:
Presidente: Giampiero Trizzino

Commissione Sanità:
Vice Presidente: Stefano Zito
Segretaria: Vanessa Ferreri

Commissione bilancio:
Segretario: Giorgio Ciaccio

Commissione Affari Istituzionali:
Segretario: Salvatore Siragusa

Il Programma del M5S Sicilia

Share

FIRMA DAY AL MERCATO DI SCIACCA

MEETUP SCIACCA A 5 STELLE
MEETUP SCIACCA A 5 STELLE
MEETUP SCIACCA A 5 STELLE

Il meetup Sciacca a 5 Stelle vi informa che:
Continuiamo la nostra “lotta alla casta” raccogliendo le firme per dare la possibilità alla lista “Movimento 5 stelle” della circoscrizione Sicilia 1 per la Camera dei Deputati e della circoscrizione Sicilia per il Senato, di presentarsi alle prossime elezioni nazionali.
Appuntamento Sabato 22/12 ore 09.30 davanti al bar baby luna.
Siete tutti invitati a dire la vostra sull’organizzazione della raccolta…

Share

Metti una firma per il MoVimento 5 Stelle!

Informiamo tutti i cittadini che a partire da oggi, presso l’ufficio anagrafe del Comune di Sciacca, nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, si potrà firmare per dare la possibilità alle liste del “MoVimento 5 Stelle” della Circoscrizione Sicilia 1 per la Camera dei Deputati e della Circoscrizione Sicilia per il Senato di presentarsi alle prossime elezioni politiche nazionali.

Possono firmare sia il modulo per la Camera che quello per il Senato soltanto coloro che hanno più di 25 anni. Chi ha tra i 18 e i 25 anni può firmare solo il modulo per la Camera dei Deputati. Per evitare ogni tipo di problema, è meglio se chi va a firmare all’Ufficio Anagrafe è residente nel Comune di Sciacca. Inoltre bisogna essere muniti di un valido documento di identità.

Vi ricordiamo che la firma non rappresenta alcun vincolo per il voto.

Share

Regione Lombardia, indagati 40 consiglieri Pdl e Lega per peculato

Cene di lusso, munizioni e pure ‘Mignottocrazia’, il libro di Paolo Guzzanti comprato da Nicole Minetti coi soldi pubblici. Oltre a lei e decine di colleghi finiscono sotto inchiesta anche i capigruppo Paolo Valentini (Pdl) e Stefano Galli (Lega). Avrebbero giustificato come “istituzionali” spese sospette, che ogni anno valgono milioni di euro. La Finanza acquisisce anche i documenti di Pd, Idv e Sel

di Redazione Il Fatto Quotidiano | 14 dicembre 2012

Sigarette, munizioni da caccia e acquisto di cioccolatini giustificati come “impegno istituzionale”. Ma ci sono anche i ristoranti alla moda, e ‘Mignottocrazia‘ il libro di Paolo Guzzanti che Nicole Minetti si è fatta rimborsare. Eppure erano rimborsi al di fuori dell’attività politica, anche se effettuati coi soldi pubblici. Dopo le spese contestate della Regione Piemonte, che includevano night club e drink alle Canarie, finiscono sotto inchiesta i capigruppo in Regione Lombardia del Pdl e della Lega Nord, Paolo Valentini e Stefano Galli, indagati con l’accusa di peculato. Stesso destino che è toccato a circa 40 consiglieri della maggioranza di Roberto Formigoni. Tra loro anche l’ex igienista dentale di Silvio Berlusconi, Nicole Minetti, già imputata nel processo sul caso Ruby. Da quanto emerge la consigliera, oltre al libro di Guzzanti, avrebbe pagato 400 euro per una cena al ristorante da Giannino e 750 euro per comprare un iPad. Non solo: uno scontrino è relativo a consumazioni per 832 euro al Principe di Savoia, mentre sono decine gli scontrini per altre cene e taxi. Ma le indagini non riguardano solo il centrodestra al Pirellone, perché la Finanza oggi ha acquisito con un decreto di esibizione i documenti relativi alle spese di altri gruppi, tra cui Pd, Idv e Sel. L’ordine è stato presentato anche nell’ufficio della presidenza del Consiglio.

E’ un lungo elenco di spese quotidiane e c’è chi rientra tra gli ‘over 100 mila euro’, e chi invece ha chiesto di inserire, tra i rimborsi del proprio gruppo politico, spese personali di poche centinaia di euro. Per 22 persone c’è l’invito a comparire degli inquirenti per essere interrogati dai titolari dell’inchiesta. Le spese nel mirino della procura riguardano due legislature, tra il 2008 e il 2012, in cui si contestano spese dei singoli imputati inseriti come spese di rappresentanza istituzionale, quindi soldi pubblici destinati all’attività politica.

L’inchiesta sulle spese dei consiglieri, è iniziata con le verifiche al leghista ed ex presidente del Consiglio regionale Davide Boni, accusato di corruzione, e all’ex assessore del Pdl Franco Nicoli Cristiani. Dalle intercettazioni ambientali sono state riscontrate spese e fatture giustificate come impegni ‘istituzionali’ che di istituzionale, però, avevano ben poco. E il cui totale, secondo gli inquirenti, in Lombardia ogni anno vale milioni di euro. A seguito delle intercettazioni, i finanzieri del Nucleo di polizia tributaria, su ordine del procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo e di pm Paolo Filippini e Antonio D’Alessio, lo scorso 10 ottobre erano andati in Regione con un decreto di esibizione di documenti e avevano acquisito i rendiconti dei gruppi consiliari lombardi di Pdl e Lega dal 2008 al marzo del 2010. Sul decreto in quella occasione erano indicati i nomi di tre indagati per peculato e truffa aggravata: Boni, Nicoli Cristiani e l’ex assessore regionale Massimo Buscemi del Pdl. Sotto la lente di ingrandimento degli investigatori sono finite soprattutto le spese di comunicazione e di rappresentanza, ritenute sospette, dei gruppi consiliari del centrodestra e in particolare i finanzieri avrebbero accertato spese, per cene e viaggi, illecite.

Tra scontrini e autocertificazioni la Finanza, ricorda oggi Repubblicahanno trovato irregolarità che in molti casi sarebbero “lampanti, smaccate”. Il controllo da parte della Corte dei Conti attraverso il quale dovrebbero passare è soltanto una “operazione trasparenza di facciata”, visto che “alla giustizia contabile non è consentito il controllo delle spese, ma solo il saldo finale”. E così dopo gli scandali in Lazio, col capogruppo Pdl Fiorito che usava i soldi pubblici per auto e vacanze, i 17 consiglieri in Sardegna indagati per peculato, e i processi in avvio in Campania e Basilicata, viene travolta la Regione Lombardia. E non si esclude che, pure tra i banchi dell’opposizione, arrivino i finanzieri per acquisire i rendiconti delle spese di Pd, Sel e Idv.

Galli: “Nessun avviso. Campagna elettorale per Ambrosoli” – Il capogruppo della Lega spiega però di non avere “ricevuto nulla” e aggiunge: “Non riusciamo a capire il motivo. Penso che ci sia in atto una campagna elettorale a favore di Ambrosoli“. Galli poi punta il dito contro gli avversari politici: “Se l’indagine è quella che emerge dai giornali, allora il sistema dei rimborsi è lo stesso che stanno usando il Pd, Sel, l’Idv, l’Udc e i Pensionati, ma su di loro i pm non stanno indagando”. Poi viene smentito nei fatti dall’acquisizione della gdf dei documenti di altri gruppi consiliari.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

Share

M5S Sicilia: il Vice-Presidente 5 Stelle senza privilegi!

Antonio Venturino, citttadino portavoce del MoVimento 5 Stelle Sicilia, è stato eletto Vice-Presidente Vicario dell’ARS: l’Assemlea Regionale Siciliana. Si tratta della seconda carica istituzionale più importante dell’ARS. Ai normali politici conferisce di “diritto” alcuni privilegi che Venturino, come promesso in campagna elettorale, ha immediatamente rifiutato.

“Ho appena firmato la rinuncia (vedi sotto) all’indennità di carica di Vice Presidente, pari a 3.244,22 centesimi di euro al mese, così come avevamo promesso durante la nostra campagna elettorale. Per quanto riguarda l’altro privilegio, quello delle auto blu, l’abbiamo già detto mille volte: noi rinunciamo a questo tipo di benefit. La macchina resterà parcheggiata da qualche parte. A noi non interessa. Non utilizzeremo assolutamente l’auto blu.”

Antonio Venturino, M5S, Vice-Presidente Vicario dell’ARS

 

Share

Compostiamoci bene – 15 Dicembre 2012

La crisi del sistema dei rifiuti è ormai sotto gli occhi di tutti. Gli ATO hanno creato buchi di bilancio impressionanti a fronte di una cattiva gestione dei rifiuti in tutta la Sicilia.

L’unico modo per uscire da questo sistema è ripensare il modello dei rifiuti, attraverso la riprogettazione e il coinvolgimento dei cittadini.

Per questo la strategia Rifiuti Zero è la strada da seguire. In particolare, sabato prossimo al Murphy’s Pub, in Piazza Inveges a Sciacca, alle ore 18:00, verrà affrontato il terzo punto della strategia che prevede il compostaggio presentando la campagna Compostiamoci Bene.

Il compostaggio, sia domestico che di comunità, è sicuramente una strada immediatamente percorribile, in quanto l’umido costituisce il 40% dei nostri rifiuti e, in un territorio come quello Siciliano a prevalente vocazione agricola, sarebbe facilmente gestibile.

Relazionerà il Dott. Chim. Danilo Pulvirenti – Consulente Ambientale e, a seguire, un dibattito aperto sul tema.

MeetUp Sciacca 5 Stelle

Share