Matteo Mangiacavallo presenta l’interrogazione sull’ATO idrico di Agrigento

I Comuni “ribelli”, ovvero quei Comuni che non hanno consegnato le reti idriche al gestore privato della provincia di Agrigento, alla fine hanno avuto ragione, legittimati dalla L.R. 2/2013. Perché non estendere la possibilità di “svincolarsi” dall’attuale gestione, dall’ATO idrico e dal piano d’ambito anche agli altri Comuni che ne facessero espressa richiesta? Lo chiediamo in applicazione della convenzione sottoscritta da Girgenti Acque SPA e dal Consorzio d’ambito di Agrigento. Matteo Mangiacavallo, cittadino a 5 stelle all’ARS.

Share