Sanità, liste di attesa troppo lunghe. M5S: Si attivino i centri unici di prenotazione

Si attivino subito i centri unici di prenotazione”. Il gruppo parlamentare M5S all’Ars e il gruppo sanità del movimento sollecitano il presidente della Regione, l’assessore alla Salute, il dirigente generale del dipartimento attività sanitarie e i prefetti ad attivare al più presto i Cup provinciali, assicurando la riduzione dei tempi di attesa per le prestazioni sanitarie. Ciò allo scopo di far rispettare il diritto alla salute dei cittadini, garantito dalla Costituzione.

L’appello del M5S arriva in seguito alle mancate risposte della Regione alle richieste del Movimento che sul tema ha presentato pure una interrogazione all’Ars sul pieno utilizzo delle apparecchiature sanitarie allo scopo di abbattere le liste di attesa nella aziende sanitarie pubbliche.

L’interrogazione, che vede come primo firmatario il deputatoStefano Zito, mira a sapere dal presidente della Regione e dall’assessore per la Salute se non ritengano opportuno attivare percorsi diagnostici e terapeutici che consentano ai medici dipendenti delle strutture sanitarie pubbliche un maggiore sfruttamento delle apparecchiature al di fuori dell’orario di servizio, al fine di garantire una effettiva riduzione delle liste di attesa per le prestazioni ambulatoriali assegnate alle strutture ospedaliere dai Cup.

Non si può aspettare un anno per una risonanza magnetica per verificare lo stato di avanzamento di un mieloma multiplo o per un’indagine relativa a qualsiasi altra grave patologia”, afferma Stefano Zito.

Share