M5S: “IL COMPLESSO SANTA MARGHERITA È LA SEDE IDEALE PER IL MUSEO REGIONALE DI SCIACCA” – MATTEO MANGIACAVALLO PRESENTA INTERROGAZIONE ALL’ARS

Nel 1991, con  legge regionale, veniva istituito il “Museo regionale di Sciacca”, uno dei pochi in Sicilia. Ad oggi sono trascorsi 27 anni e Sciacca non ha ancora il suo Museo.

Nel corso della scorsa legislatura (la XVI) il deputato regionale Matteo Mangiacavallo aveva piu volte incontrato l’Assessore regionale ai Beni Culturali e la Sovrintendente ai Beni Culturali di Agrigento per verificare le condizioni per la musealizzazione del complesso Santa Margherita.

Il complesso Santa Margherita, di proprietà dell’ASP di Agrigento, era stato affidato nel 2003 alla Fondazione Pardo, che non ha mai svolto le attività previste dall’atto costitutivo e non ha mai utilizzato la struttura in sua gestione.

L’Assessorato regionale ai Beni Culturali avrebbe potuto stanziare i fondi necessari per rimettere in funzione il Complesso Santa Margherita quale Museo Regionale ma doveva prima ottenere la disponibilità di tale bene.

Per tale motivo, il parlamentare saccense si era attivato affinché la Fondazione Pardo restituisse il Complesso all’ASP, al fine di consentirne il trasferimento al patrimonio regionale per completare l’Iter e il successivo finanziamento.

Qualche mese fa la Fondazione Pardo ha proceduto alla nomina del proprio CdA. Matteo Mangiacavallo presenta oggi un’interrogazione al governo regionale per chiedere di accelerare il processo di trasferimento dei beni e la musealizzazione del Complesso Santa Margherita.

Sciacca ha avuto la fortuna di avere una legge che istituisce un Museo Regionale – dichiara Mangiacavallo – ha i locali adeguati per ospitare tale Museo, ovvero il complesso Santa Margherita, e detiene reperti nonché opere artistiche di valore inestimabile che potrebbero essere contenuti in quella struttura, sita nel centro storico della città.

Per scelte politiche scellerate di un recente passato tutto questo non si è mai potuto concretizzare e il Museo Regionale è rimasto un sogno. Sogno che noi del m5s vorremmo realizzare.

La speranza del M5S è che le amministrazioni locali e regionali possano remare nella stessa direzione.

Share