SRR AGRIGENTO: Un film già visto

Le diatribe politiche che hanno caratterizzato l’ultima assemblea della SRR “Agrigento Ovest” è, a nostro avviso, un “film già visto”, l’evidente dimostrazione di quanto la politica abbia prodotto in questi anni caratterizzati dal clientelismo e dall’inefficienza amministrativa e politica.

Mentre i partiti litigano per affidare la gestione dei rifiuti a questo o a quell’altro soggetto noi del Meetup Sciacca a 5 Stelle preferiamo evidenziare il malfunzionamento di un sistema che grava pesantemente sulle spalle dei cittadini che sono male informati e abbandonati a loro stessi, i quali hanno visto aumentare la Tarsu (tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) esponenzialmente in questi ultimi anni senza benefici aggiuntivi o un effettivo miglioramento del servizio.

Durante la settimana precedente al Carnevale abbiamo denunciato l’esistenza di una vera e propria “
terra dei fuochi” saccense sotto al viadotto all’uscita di Sciacca in direzione Palermo, abbiamo documentato la presenza di quintali di amianto sotto forma di serbatoi o elementi di copertura, gomme d’auto, elettrodomestici, sfabbricidi, contenitori in plastica per oli, e chissà quali altri rifiuti pericolosi per le colture (uliveti) nelle vicinanze e per gli utenti che vi transitano.

Ad oggi nulla è stato fatto in merito e nessuna risposta ci è giunta dall’Amministrazione Di Paola.
In aggiunta oggi denunciamo un’altra discarica abusiva, segnalataci dai titolari di un noto maneggio sito in località San Giorgio a Sciacca. A ridosso dell’ingresso del predetto maneggio sono riversati rifiuti di vario genere tra cui: frigoriferi, lavastoviglie, mobili, copertoni ed una grande quantità di onduline in eternit lesionate e sbriciolate e cisterne in eternit.

I titolari del maneggio ci fanno sapere che quella zona è spesso interessata dall’abbandono di rifiuti di vario genere che rimangono intere stagioni sotto le intemperie, impastandosi letteralmente col terreno circostante. Tale situazione di degrado ambientale è stata più volte segnalata alle autorità competenti senza avere mai una risposta.
Quanto scoperto configura gravissimi reati ambientali che, probabilmente, coinvolgono non soltanto singoli incivili cittadini, ma anche imprese dell’ultima ora, dedite allo smaltimento ‘fai da te’. Su tali circostanze auspichiamo che le autorità competenti possano fare luce.

Il Meetup Sciacca 5 stelle torna a chiedere all’Amministrazione Comunale di prendere immediati provvedimenti per il risanamento delle aree segnalate, contestualmente, di sporgere denuncia contro ignoti, presso le autorità competenti, per i gravi reati ambientali rilevabili, nella speranza che questa volta le nostre non siano parole al vento.

Share

Chiarezza sulle Zone Franche Urbane di Sciacca

In merito al decreto di istituzione delle Zone franche urbane in Sicilia che prevede agevolazioni fiscali per le aziende che si trovano all’interno dei centri storici in territori economicamente depressi, da alcuni giorni riceviamo segnalazioni da parte di imprenditori e commercianti saccensi che lamentano l’impossibilità di reperire informazioni su un presunto errore dell’Ufficio comunale per lo Sviluppo Economico. A mettere in allarme gli imprenditori è stato un comunicato poco chiaro, pubblicato sul sito del Comune di Sciacca, indirizzato alle attività economiche inserite nelle zone in questione, che invitava a non presentare istanze per accedere al bando, così come invece previsto dalla normativa: “temporeggiate – si legge – in attesa di ulteriori comunicazioni”. In questo periodo di crisi, possiamo solo immaginare lo stato d’animo di chi, vede svanire una occasione economica di tale portata.
Il meetup Sciacca 5 stelle chiede al Sindaco e alla sua Amministrazione che si faccia chiarezza nel più breve tempo possibile, così da trovare eventuali soluzioni nel rispetto di tutti gli imprenditori.

Share

Da Capaci alla nuova Resistenza – Giudici di Frontiera

Il 3 gennaio 2013 presso il Circolo di Cultura di Sciacca, nell’ambito di un ambizioso progetto culturale per la giustizia, sarà inaugurato alle 17:58 (orario in cui esplosero le bombe di Capaci vent’anni prima) il progetto fotografico a cura di Santo Eduardo Di Miceli dal titolo “Da Capaci alla nuova resistenza”, un ideale percorso dalle immagini di degrado della Sicilia a quelle della speranza fatta dall’opera di uomini impegnati affinché qualcosa cambi.
Alle 18:30 sarà presentato il volume “Giudici di frontiera” (di Roberto Mistretta e con la prefazione di Giancarlo De Cataldo), che contiene le interviste a sei giudici, in prima linea nella lotta alla mafia, sei storie raccontate dagli stessi protagonisti. Alcuni di loro saranno presenti e offriranno la loro testimonianza; tra questi Giovanbattista Tona, oggi Consigliere della Corte di Appello di Caltanissetta. Saranno presenti l’autore del libro, Roberto Mistretta che coordinerà il dibattito e Nico Miraglia, figlio del sindacalista Accursio Miraglia , ucciso dalla mafia il 4 gennaio del 1947 che ci darà la sua testimonianza in qualità di familiare di una vittima della mafia.
La mostra rimarrà aperta dal 3 all’11 gennaio 2013 ed è visitabile gratuitamente dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 22.00 di tutti i giorni.
Il Meetup Sciacca 5 Stelle, in qualità di promotore e co-organizzatore dell’evento, è lieto di invitare tutta la cittadinanza alla manifestazione, affinché il Circolo di Cultura di Sciacca, che ci ospita, diventi oltre ad un luogo di cultura quale già è, anche un luogo d’arte e di memoria. In particolare le scolaresche potranno visitare la mostra, in gruppi o singolarmente, durante tutto il periodo di esposizione.
Share

FIRMA DAY AL MERCATO DI SCIACCA

MEETUP SCIACCA A 5 STELLE
MEETUP SCIACCA A 5 STELLE
MEETUP SCIACCA A 5 STELLE

Il meetup Sciacca a 5 Stelle vi informa che:
Continuiamo la nostra “lotta alla casta” raccogliendo le firme per dare la possibilità alla lista “Movimento 5 stelle” della circoscrizione Sicilia 1 per la Camera dei Deputati e della circoscrizione Sicilia per il Senato, di presentarsi alle prossime elezioni nazionali.
Appuntamento Sabato 22/12 ore 09.30 davanti al bar baby luna.
Siete tutti invitati a dire la vostra sull’organizzazione della raccolta…

Share

Comunque la pensi, Grillo ha vinto

di Donato Didonna | 24 ottobre 2012

Comunque la si pensi, Grillo ha rivoluzionato pacificamente il modo di fare politica in Italia incentrando la comunicazione e l’organizzazione in rete del suo movimento e raccogliendo, low cost, un notevole consenso.

Nel prossimo test siciliano, il M5S “rischia” seriamente di diventare il primo partito e, forse, di esprimere pure il presidente, smentendo così clamorosamente la tesi craxiana dell’ “incomprimibile costo della politica” che di fatto legittimava il finanziamento illecito dei partiti. Il costo della politica è quindi comprimibile e, come direbbe Grillo, poiché la politica si è ridotta ai soldi, bisogna togliere i soldi dalla politica per ridar spazio alle passioni civili.

Detto e fatto! Tra le foto che non vedremo mai della campagna elettorale siciliana, ci sono quelle che ritraggono attivisti del M5S a pulire le piazze dopo i comizi, per lasciarle meglio di come non fossero state trovate, coerentemente con quanto fatto dagli stessi in questi anni in cui si erano adoperati per pulire spiagge, arenili, vie cittadine, ecc. per pura passione e amore verso la cosa pubblica.

Non so a quanto, solo sei mesi fa, i bookmaker avrebbero prezzato questa scommessa e, a dire il vero, neanche se l’avrebbero mai presa in seria considerazione, eppure ci deve essere una valenza strategica se sia gli Alleati che Grillo hanno scelto di sbarcare in Sicilia per cominciare proprio da qui la liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo gli uni e dalla partitocrazia l’altro. Perché è evidente che il risultato siciliano avrà ripercussioni sulle successive tornate amministrative e politiche come un fiume in piena anche perché il M5S sta dimostrando capacità logistiche e organizzative davvero notevoli, su basi esclusivamente volontarie.

Grillo il 26 (dopodomani) lascerà comunque la Sicilia mentre rimarranno un bel po’ di candidati eletti all’Ars già il 29. Ho seguito sin dai primi passi (2005) il movimento in Sicilia e mi rendo conto che molti critici parlino non per esperienza diretta. La democrazia è un fenomeno popolare anche se promossa all’origine da elite. In una democrazia non ci si può porre perciò “elitariamente” al di sopra di essa per bacchettarla nel caso si discosti dai propri gusti: la democrazia non è una forma di governo perfetta, ma è solo la migliore che conosciamo. Se i partiti tradizionali si fossero comportati diversamente, il M5S non sarebbe neanche nato, ma così non è stato e la democrazia ha reagito in questo modo, partorendo questo fenomeno che è comunque democratico, anche se non manca certo di un po’ di populismo, di indulgenza con il sicilianismo becero, di credulità verso teorie dei complotti, di ingenuità programmatiche e pure delle dinamiche interne interpersonali comuni ad ogni organizzazione umana. Ma al di là di tutto questo che va comunque paragonato al marcio dei partiti, Grillo e il M5S parlano al cuore della gente in modo credibile e incitandola ad un salutare attivismo civico: “non ci sono salvatori da attendere”.

Il consenso comporta responsabilità: se gli eletti del M5S avranno l’intelligenza politica di farsene carico sopravviveranno altrimenti saranno dimenticati come molti candidati oggi in corsa, dagli impresentabili cuffariani divisi equamente tra Crocetta e Musumeci, all’onnipresente Lombardo attraverso i suoi uomini, alle persone perbene, pure presenti in altre liste minoritarie, che forse non supereranno neanche lo sbarramento.

In una regione in cui la principale industria è stata sinora rappresentata dalla politica e la cultura dominante è stata quella parassitaria, i pentastellati dovranno dimostrare la capacità di fungere invece da efficace antiparassitario all’interno dell’Ars con misure che ripristino il valore del merito, della corretta competizione tra gli operatori, che rimuovano i disincentivi a investire, che taglino senza pietà le spese improduttive e l’invadenza di una burocrazia fine a se stessa perché non c’è nulla di più opposto alla mentalità parassitaria e mafiosa dell’affermazione di questi valori liberali. Se l’impresa riuscirà in Sicilia, non potrà non avere successo anche in Italia e potremo finalmente vedere una luce in fondo al tunnel.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

Share

Campagna “Seed of Freedom” – A stizzania percia a timpa (la goccia cava la roccia)

seeds-of-freedom

A stizzania percia a timpa (la goccia cava la roccia)

Video di sensibilizzazione alla campagna “Seed of Freedom” ideata dall’ecologista e attivista, scienziata e filosofa, Vandana Shiva, una delle più autorevoli voci mondiali in difesa della natura e della sua biodiversità. La campagna riguarda la situazione di monopolio in cui versa il mercato mondiale delle sementi. Il documentario nasce da un’idea di Ivan Segreto e Matteo Accardi in collaborazione con: la S.O.A.T. di Sciacca , il Meetup Sciacca a 5 Stelle.

Il video è dedicato a tutti i contadini, anima della nostra storia!

Share

“RITROVARSI”

“RITROVARSI”, UN PERCORSO PER CONOSCERE E VALORIZZARE VICOLI E CORTILI DI SCIACCA

Dalla collaborazione tra il MeetUp Sciacca a 5 stelle e il Circolo di Cultura, dalla disponibilità di coloro che vivono giornalmente i luoghi dell’evento e dalla creatività dei nostri artisti nasce >>> RITROVARSI.

L’iniziativa propone un percorso artistico urbano con l’intento pedagogico di far conoscere e valorizzare quei vi­coli e quei caratteristici cortili, pubblici e privati, che sono parte integrante del nostro patrimonio storico-culturale. La collocazione di installazioni artistiche all’interno di questi spazi urbani, talvolta bui, spesso nascosti, in alcuni casi di­menticati, offre l’occasione al visitatore di acquisire mag­giore consapevolezza e appartenenza al territorio in cui vive.

L’evento si svolgerà da Venerdì 31 Agosto a Domenica 2 Settembre dalle ore 21,00 alle 24,00

Share

Candidature Elezioni Regionali 2012

Mettiti in moVimento, ti stiamo aspettando!
Ad un anno e mezzo dall’arresto di Totò Cuffaro, per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra e rivelazione di segreto istruttorio, anche l’attuale governatore siciliano Raffaele Lombardo, insieme a suo fratello Angelo, è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio aggravato.
Lombardo ha così annunciato le sue dimissioni, “il prossimo 28 luglio” pertanto in Sicilia si voterà il 28 e 29 ottobre per scegliere il nuovo governo regionale.
Noi siciliani ci troviamo nuovamente davanti al sospetto che un’altro presidente regionale possa aver tradito la fiducia del suo popolo, consegnando la regione nuovamente nelle mani della Mafia.
Volendo dare una svolta al governo della regione nella direzione della trasparenza, sovranità popolare e buon governo, durante l’incontro regionale tenutosi a Caltanissetta lo scorso Sabato 9 Giugno 2012, il moVimento 5 Stelle Sicilia ha deciso di presentare una lista per le elezioni regionali.
La provincia di Agrigento potrà presentare un max di 7 candidature; in armonia con lo spirito di democrazia partecipata che anima il movimento, tutti possono proporsi.
Di seguito si elencano i requisiti necessari per presentare la propria proposta di candidatura:
A – Chi si propone come candidato per le liste regionali dovrà avere i requisiti richiesti dal Non-Statuto e dal blog beppegrillo.it:
– Non essere tesserati a nessun partito
– Essere incensurati e non avere in corso alcun procedimento penale a proprio carico, qualunque sia la natura del reato ad essi contestato.
B – Chi si propone come candidato per le liste regionali dovrà esibire il curriculum vitae, essere attivo (Si definisce attivo colui che frequenta con assiduità le riunioni, partecipa ai banchetti e alle iniziative sia del gruppo locale che del coordinamento regionale) almeno negli ultimi 3 mesi nel proprio movimento locale e non dovrà aver partecipato alle ultime 2 tornate elettorali con altri partiti o liste.
Pertanto si invita gli attivisti in possesso dei requisti richiesti ad inviare la seguente documentazione, in una sola mail con oggetto “Candidatura M5S Sicilia: nome e cognome” all’indirizzo candidatura@sciacca5stelle.it entro e non oltre il 30/06/2012

Si prega coloro che non rientrano nei suddetti requisiti di non mandare la documentazione, al fine di ottimizzare il tempo.

Documentazione:
1) Curriculum Vitae (Formato europeo)
2) Curriculum Attivismo (attivismo all’interno del meetup/M5S o con altre associazioni non politiche, previa deroga dell’assemblea)
3) Casellario Giudiziario (vincolante a livello nazionale)
4) Autocertificazione dove il candidato dichiara di non aver patteggiato nessuna pena e di non avere procedimenti gravi in corso (si dovranno allegare i Carichi pendenti e Iscrizione registro indagati art.335 cpp) – (per procedimenti banali l’assemblea regionale potrebbe decidere favorevolmente alla candidatura).
5) Autocertificazione in cui il candidato dichiara di non appartenere a nessun gruppo politico e di non essere stato candidato nelle ultime 2 tornate elettorale di qualunque tipo e livello
6) Fotocopia documento di riconoscimenti (C.I.)
7) Foto (dimensioni 200×300)

Note:
– Il candidato, se sarà eletto, non è altro che il TERMINALE DELLA RETE. Il candidato eletto dovrà firmare il foglio di “La Voce del Movimento”, attraverso il quale lo stesso si impegna a portare avanti le iniziative e le decisioni scelte dal gruppo. Ogni 6 mesi il candidato eletto farà un tour delle 9 provincie e rimetterà il suo mandato nelle mani dei cittadini attivi che ne valuteranno l’operato (le cosiddette “dimissioni in Bianco”). Il tour dovrà essere organizzato a livello provinciale dagli attivisti.
– A parità di requisiti si cercherà di privilegiare il candidato che si è distinto per l’attivismo nel gruppo M5S in questi anni, a parità di voto sarà scelto il candidato più Giovane.
Si precisa che tutti coloro che non hanno i requisiti per presentare la candidatura, non saranno esclusi dal contribuire partecipando attivamente, poichè, come si è detto più volte, far parte del Movimento non significa fare carriera politica, ma essere prima di tutto cittadini attivi, l’importante è lavorare insieme per un futuro migliore.

Link Utili:
www.sicilia5stelle.it (work in progress)
Meetup M5S Sicilia
Canale Youtube

Share

LA VILLA COMUNALE: RICORDO SBIADITO DI UN RECENTE PASSATO

Pulizia Vasca

“Qualche settimana fa ho portato mio figlio alla villa comunale , attraverso lui ho riscoperto le bellezze di quel luogo:  le piante,  il suo magico stagno con le oche chiassose, il panorama mozzafiato sul nostro mare dominato da “Rocca Regina”. Grazie a mio figlio sono stato rapito dalla magia di quel luogo e ho rivissuto momenti d’infanzia trascorsi con persone care che oggi non ci sono più; di fatto sono stato travolto dalla malinconia, la gioia di essere tristi per un passato che non c’è più.
Nel mio viaggio tra i ricordi, ho visto la villa ancora sprizzante di vitalità, piena di risate di bimbi allegri sulle altalene, di anziani che giocano a bocce, di ragazzi che marinano la scuola, mi sono rivisto a giocare con la fontanella dell’acqua potabile, riuscivo a farla schizzare ad altezze incredibili…

Rivivere il passato mi ha riportato con forza al tragico presente e alle condizioni drammatiche in cui versa un luogo che fino a pochi anni fa era la gioia di molti, orgoglio cittadino sin dai primi del ‘900.
I nostri figli e la storia di Sciacca ci impongono di fare qualcosa per recuperare uno dei luoghi simbolo della nostra città che da troppi anni subisce l’incuria dei suoi cittadini, i quali sembrano rassegnati ad accettare passivamente le decisioni e gli errori di una classe politica drammaticamente inadeguata.
Il compito di noi cittadini oggi, è quello di intervenire con le nostre competenze, partecipare tutti al miglioramento del nostro patrimonio. Ognuno di noi nel suo piccolo può e deve contribuire a rendere questo paese migliore. Molto si può e si deve fare anche per la nostra bella Villa Comunale, pertanto auspico un’azione collettiva.”

 

Daniele De Filippi.

 
Il MoVimento 5 Stelle e la Villa Comunale
Un paio di giorni fa l’amministrazione comunale ha predisposto le pulizie straordinarie del nostro giardino di città per eccellenza, la Villa Comunale. In attesa che questi lavori, da tempo necessari, siano completati,  auspichiamo che la cittadinanza saccense tutta (associazioni, comitati, liberi cittadini), consapevole che i beni comuni e le risorse naturali della nostra terra vadano preservati e tutelati,  possa tornare a frequentare orgogliosa uno dei pochissimi polmoni verdi del nostro centro storico.
Il Movimento Cinque Stelle – MeetUp Grilli di Sciacca si dichiara fin da subito disponibile a collaborare con tutte le realtà cittadine che, come noi, vorranno cimentarsi volontariamente e gratuitamente per cercare, con ogni genere di iniziativa, di ridar lustro a questo piccolo angolo di Sciacca, per troppo tempo dimenticato.
Foto scattate l’8 giugno 2012 dopo l’intervento dell’amministrazione comunale
Share

Mettiti in Movimento. Ti aspettiamo …

Costruisci Sciacca insieme a noi!

Vuoi partecipare alle nostre attività, divenendo così un cittadino a 5 stelle?? Conosciamoci meglio …

Il MoVimento 5 Stelle è una libera associazione di cittadini. Non è un partito politico nè ha l’ambizione di diventarlo in futuro. Non ideologie di sinistra o di destra, ma idee. Vuole realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami partitici, senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.

Il nostro progetto a Sciacca
La nostra azione ha la finalità di assicurare l’assoluta trasparenza dell’operato dell’amministrazione pubblica e attuare una maggiore e migliore relazione tra i cittadini e il Governo locale. Garantendo trasparenza Il MoVimento 5 Stelle di Sciacca, naturalmente accrescerà la fiducia dei cittadini nei confronti della politica, il tutto attraverso la definizione di un codice di condotta che servirà a chiarire il ruolo, gli obblighi etici e la missione degli eletti.
Tele modalità operativa annullerà eventuali conflitti d’interesse deponendo a favore di una nuova funzione amministrativa dedita esclusivamente al rispetto del “bene comune”.
Fondamentale per il raggiungimento di tale scopo è che prevalga la volontà di cambiare: infatti, è necessario modificare e correggere il sistema della macchina amministrativa fine a se stessa, tesa ad auto-mantenersi ed ormai lontana dalla sua originaria missione di servizio al bene della Comunità. Il rinnovamento nasce dall’ascolto della gente, dal saper rendere attuabili le idee, ma soprattutto ha bisogno di persone con la voglia di mettersi a disposizione e di misurarsi con le domande che quotidianamente la Città si pone.
L’intento è quello di svincolarsi dalle logiche di partito ed avere come riferimento le richieste della gente, ascoltando i problemi e le istanze che spesso il Palazzo non coglie o non vuole ascoltare. Per riappropriarci del nostro essere cittadini, dobbiamo evitare di darci un’organizzazione verticistica simile alle attuali strutture di partito. E’ in tal senso che il MoVimento 5 Stelle di Sciacca si contrappone ad ogni tipo di logica clientelare di partito poichè il voto è un diritto di libera scelta!!
Il Metodo da attuare deve garantire una struttura operativa orizzontale, fondata su una serie di principi e di regole non negoziabili, all’interno della quale possa svilupparsi ed agire una rete di cittadini attivi, secondo il principio base della democrazia partecipativa. Ci proponiamo d’individuare e definire un’organizzazione coerente con tali principi, puramente funzionale e non direttiva, capace di offrire gli strumenti utili per il confronto, per lo scambio di idee, per l’azione comune. Valori e principi implicano regole e strumenti:

Il Meetup: lo strumento principale per relazionarsi e condividere.
Un Meetup è un collegamento virtuale tra persone facenti parte di una certa comunità. Lo scopo del meetup è favorire lo scambio culturale, attraverso la Rete e l’interazione diretta. Il nostro Meetup “Grilli di Sciacca” nasce con lo scopo dichiarato di sensibilizzare e coinvolgere il maggior numero di persone su temi importanti che condizionano la nostra quotidianità.
L’ambiente, il sociale e la soddisfazione dei bisogni primari devono ritornare al centro dell’interesse di noi cittadini evitando di delegare il nostro destino ad una classe politica che ha dimostrato assoluto disinteresse verso il bene comune, poichè occupata a mantenere poltrone e privilegi.
Vogliamo risvegliare il senso civico ormai sopito e rialzare la testa per vedere ciò che ai nostri occhi fino ad oggi è stato celato a causa di filtri imposti dalle gerarchie di partito.
Inizieremo a controllare quello che fino ad oggi abbiamo tralasciato perché troppo presi dai nostri impegni quotidiani. Se sommiamo un impegno minimo da parte di ognuno di noi, il risultato finale sarà quello di una forza devastante.

Se hai a cuore il destino di Sciacca adesso hai l’occasione per dimostrarlo…noi non cerchiamo candidati ma cittadini attivi, gente che ha voglia di mettersi in gioco, di sbracciarsi concretamente, di mettere a disposizione le proprie idee e le proprie professionalità, gente che partecipi. E’ fondamentale il modo di approcciarsi a questa realtà, non dire “perché non fate questo”, “perché non fate quello”, perché ogni attivista è un cittadino che lavora, studia, ha una famiglia o sta già lavorando per altre attività del Movimento. Chi viene e vuole proporre una sua idea, ovviamente in linea con le idee del Movimento e compatibilmente con altre priorità del gruppo, deve essere il primo a lavorare per portarla avanti.
Un altro aspetto ugualmente essenziale è mantenere sempre un atteggiamento umile, per non sporcare e/o deviare quella che è la mission ed il senso dell’esistenza di questo esperimento politico che è il Movimento 5 Stelle, un movimento che lavora prevalentemente a livello locale, nel quale al centro ci sono i cittadini, il bene comune, che si regge su poche ma semplici regole ed idee ( NonStatuto – Carta di Firenze).
Il Movimento 5 Stelle, non è la lista alle prossime elezioni regionali, ma i cittadini che lavorano per un reale Cambiamento, partendo da un cambiamento culturale, che inizia inevitabilmente da se stessi ed il proprio stile di vita.

Partecipazione
Il primo passo sarà quello di iscriversi al nostro meetup, così sarai sempre aggiornato sulle ns. attività e riunioni. L’iscrizione non comporta spese né impegni, potrai leggere ma anche partecipare attivamente scrivendo sul forum la tua opinione e partecipare fisicamente alle riunioni che si svolgono nella nostra sede che si trova a Sciacca in Via Kronio n.2.

Mettiti in Movimento. Ti aspettiamo

Share