M5S: “Aumento addizionale Irpef scellerato. Si tassino privilegi e si evitino politiche clientelari”

Un aumento scellerato e da evitare ad ogni costo”. Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars a spada tratta contro il governatore Crocetta, che ha appena operato l’ennesima inversione di rotta rispetto a quanto annunciato in precedenza, comunicando l’inevitabilità del ritocco dell’addizionale Irpef.

Ancora una volta, come in occasione del Muos, – affermano i deputati – Crocetta smentisce se stesso, prendendo sempre decisioni che marciano in direzione opposta agli interessi dei siciliani. Aumentare l’addizionale Irpef è una scelta scellerata di cui non possono fare le spese, come sempre, i cittadini che pagano le tasse. Si pensi, piuttosto, ad una rimodulazione dell’aliquota , diminuendola ai redditi più bassi ed aumentandola ai redditi più alti”.

Se si vogliono trovare risorse – continuano i deputati – si cominci a guardare all’enorme mole di denaro che annualmente viene assorbita per pagare i premi di produttività dei dirigenti regionali di una Regione che è tutto fuorché produttiva, o agli investimenti a pioggia per operazioni come i cantieri di servizio e cantieri scuola che nascondono solo grosse operazioni clientelari”.

Share