Un governo sordo e una Spa cieca. M5s: sia mantenuto l’attuale livello dei servizi erogati dagli sportelli di Riscossione Sicilia

Si è appena conclusa l’Audizione in merito a Riscossione Sicilia in commissione Bilancio all’Ars. Governo regionale e Società confermano la decisione di declassare gli sportelli periferici a polifunzionali. Arriva così il duro commento dei deputati del Movimento 5 Stelle: “Abbiamo di fronte un governo sordo che non ascolta le direttive indicate dall’Assemblea regionale e che procede, come un kater pillar, passando sopra il volere espresso dai parlamentari. E poi abbiamo una Società, Riscossione Sicilia, cieca, che porta avanti a testa bassa i propri interessi, dimenticando quelli dei siciliani”. “Insoddisfatti, – concludono i deputati Cinquestelle Matteo Mangiacavallo e Francesco Cappello – chiediamo all’assessore al bilancio e alla dirigenza di Riscossione Sicilia di assicurare l’attuale livello del servizio, risultato a cui noi del M5S continuiamo a puntare”.

Share