Il governo è alla frutta, il prestito pensionistico una follia

pensione

“Il governo è proprio alla frutta. La proposta sul prestito pensionistico è una autentica follia. Non è possibile che una persona, dopo aver versato per 40 anni i propri contributi, debba chiedere un prestito in banca per poter andare in pensione” lo afferma la senatrice del M5s Nunzia Catalfo, vicepresidente della Commissione lavoro.

“Per il M5S la proposta del governo è vergognosa. L’ennesimo regalo alle banche ed alle assicurazioni travestito come unica soluzione per consentire la flessibilità in uscita – prosegue Catalfo -. Siamo davanti a un governo incapace ed in mala fede, che continua a pensare alle banche anziché ai cittadini. Bisogna riformare la legge Fornero e non difenderla come, invece, fa il governo – spiega -. Bisogna garantire la flessibilità in uscita per consentire il ricambio generazionale, ma pensando ai cittadini e non sicuramente all’interesse delle banche e delle assicurazioni” conclude la pentastellata.

Share