Badia Grande di Sciacca, richiesta d’impegno del M5S al Sindaco per evitarne la possibile chiusura

Nei giorni scorsi diverse mamme ci hanno esternato la loro preoccupazione in merito alla possibile chiusura della Badia Grande, così ieri abbiamo inviato una nota al Sindaco di Sciacca perché l’Amministrazione mantenga alta l’attenzione sulla vicenda. Queste madri ci hanno detto di temere molto la chiusura dell’istituto annesso al complesso della Badia Grande, perché i loro figli perderebbero un importante luogo di formazione anche spirituale.

Dal 1942 la Congregazione delle suore della Misericordia e della Croce ha gestito in maniera ineccepibile questo istituto che è stato il cuore pulsante non soltanto del Quartiere San Michele ma di tutta la comunità saccense. Molte famiglie si sono adoperate, in questo periodo, per far breccia nel cuore della Congregazione ed è partita spontaneamente un’iniziativa di raccolta firme; si è riusciti, nel giro di pochi giorni, a raccogliere più di 3500 firme. Queste hanno fatto da appendice ad una supplica scritta da una mamma volta a scongiurare l’evento.

Abbiamo invitato il Sindaco a fare tutto ciò che è possibile per evitare che la Congregazione porti avanti la scelta di lasciare Sciacca; ne avremmo, infatti, da perdere tutti, poiché è noto che l’istituto è stato un punto di riferimento per l’educazione e per i cittadini bisognosi di sostegno spirituale e materiale.

Share