Imu agricola. Piattaforma al Ministero e all’Assessorato Regionale all’Agricoltura.

Associazioni di categoria, Soat e amministratori comunali di Ribera, Sciacca, Menfi e Bivona stileranno un documento per tentare di essere inclusi nelle zone svantaggiate esonerate dal pagamento dell’Imu agricola. Lo ha stabilito l’apposito tavolo tecnico convocato ieri mattina, venerdì 31 gennaio, dall’assessore comunale di Ribera Giuseppina Spataro.

La piattaforma, già nella prossima settimana, su iniziativa del senatore Giuseppe Ruvolo, sarà portata all’attenzione del Ministero delle Politiche Agricole, mentre martedì 11 febbraio arriverà in Commissione Agricoltura all’Ars grazie al deputato Matteo Mangiacavallo.

La questione è stata già valutata dai funzionari della Regione Siciliana nel corso dell’incontro all’Assessorato Regionale il 24 gennaio scorso. “Siamo stati rassicurati dal fatto che per il prossimo Piano di Sviluppo Rurale non ci saranno restrizioni per i nostri Comuni – spiega l’assessore riberese Spataro – e dall’avvio di una nuova ricognizione del Ministero per allargare il perimetro delle zone svantaggiate”.

Share

Imu agricola, domani audizione in Commissione. Mangiacavallo: “Ci sono buoni margini per i 4 comuni esclusi dell’agrigentino”

Assente giustificato, per via della Finanziaria, al tavolo tecnico istituito a Ribera lo scorso 13 gennaio, il deputato regionale del M5S Matteo Mangiacavallo aveva promesso un interessamento immediato nella battaglia contro l’Imu agricola che, in provincia di Agrigento, viene pagata in 4 paesi non inseriti tra le aree montane o svantaggiate: Menfi, Sciacca, Bivona e Ribera. In data odierna ha chiesto e ottenuto l’integrazione dell’ordine del giorno della seduta della III commissione parlamentare legislativa all’ARS di domani, mercoledì 29 gennaio 2014, con l’audizione dell’ass. Dario Cartabellotta sul tema delle zone agricole svantaggiate.

Quello di cominciare a discuterne parallelamente anche in terza commissione è un primo passo necessario, considerato l’importante ruolo assegnato al Governo regionale in ambito di ri-perimetrazione delle zone agricole svantaggiate. Ho partecipato all’incontro tra istituzioni locali e sindacati, lo scorso venerdì 24, presso l’Assessorato Regionale all’Agricoltura. Ci sono buoni margini per l’inserimento dei 4 comuni dell’agrigentino che allo stato attuale risultano esclusi – sostiene Matteo Mangiacavallo – ma bisogna fare un buon lavoro sinergico tra tutte le forze politiche, principalmente all’interno del tavolo tecnico che si riunirà nuovamente il prossimo 31 gennaio a Ribera. Nella seduta di commissione in programma domani chiederò l’audizione nel breve periodo del tavolo tecnico provinciale convocato dall’assessore riberese Giuseppina Spataro.

Share