Grillo apre la campagna elettorale “Correrò in Sicilia come Forrest Gump”

Il leader del Movimento 5 stelle annuncia la sua discesa in campo nell’Isola per dieci giorni: “Per tenermi in forma correrò davanti al camper per qualche chilometro tutti i giorni. Chi vuole potrà correre con me e vi assicuro che non mi sentirò un po’ stanchino”

“Le elezioni regionali in Sicilia si terranno il prossimo 28 ottobre. Il Movimento 5 Stelle si sta preparando. Io arriverò dal ‘continente’, a nuoto da Reggio Calabria a Messina. Mi sto allenando ogni giorno a Nervi. Il mio viaggio, sempre in camper, sempre senza scorta, inizierà 10 giorni prima delle elezioni. Per tenermi in forma correrò davanti al camper per qualche chilometro tutti i giorni, come Forrest Gump. Chi vuole potrà correre con me (l’itinerario dettagliato sarà pubblicato sul blog), e, vi assicuro che non mi sentirò un po’ stanchino”. Lo scrive sul suo blog Beppe Grillo parlando della sua personale “spedizione” in Sicilia in occasione del voto.

Grillo ricorda che “la Sicilia è sempre stata l’ago della bilancia della politica italiana da Garibaldi in poi. Nell’immaginario nazionale l’Italia nasce con la spedizione dei Mille e con la frase ‘qui si fa l’italia o si muore’ rivolta a Nino Bixio da Garibaldi. Nel dopoguerra la corrente siciliana della Democrazia cristiana, in particolare quella andreottiana con Salvo Lima e quella di Forza Italia (61 seggi su 61 nelle elezioni politiche del 2001) hanno determinato le sorti della politica italiana”.

“Il portavoce del movimento 5 stelle in sicilia è Giancarlo Cancelleri eletto dagli attivisti sul territorio. Il M5S rinuncia a qualsiasi rimborso per le elezioni regionali e gli eventuali eletti avranno uno stipendio non superiore a 5.000 Euro lordi mensili contro gli attuali 20.000. La differenza sarà restituita alla regione sicilia. Invito i partiti a fare altrettanto, il M5S non vuole vantaggi competitivi senza dare la possibilità agli altri di imitarlo”, conclude Grillo.

Fonte: palermo.repubblica.it

Share

Qui si fa l’Italia o si muore

Le elezioni regionali in Sicilia si terranno il prossimo 28 ottobre. Il MoVimento 5 Stelle si sta preparando. Io arriverò dal “Continente“, a nuoto da Reggio Calabria a Messina. Mi sto allenando ogni giorno a Nervi. Di tanto in tanto incontro un nuotatore e gli chiedo “Si va di qua per La Spezia?“. Pochi hanno il senso dell’umorismo, alcuni mi danno anche delle indicazioni “Si, ma è lontana” oppure “No, di qua si va per San Remo” e mi guardano mentre mi allontano con delle poderose bracciate.

La Sicilia è sempre stata l’ago della bilancia della politica italiana da Garibaldi in poi. Nell’immaginario nazionale l’Italia nasce con la spedizione dei Mille e con la frase “Qui si fa l’Italia o si muore” rivolta a Nino Bixio da Garibaldi. Nel dopoguerra la corrente siciliana della Democrazia Cristiana, in particolare quella andreottiana con Salvo Lima e quella di Forza Italia (61 seggi su 61 nelle elezioni politiche del 2001) hanno determinato le sorti della politica italiana.

Il portavoce del MoVimento 5 Stelle in Sicilia è Giancarlo Cancelleri eletto dagli attivisti sul territorio. Il M5S rinuncia a qualsiasi rimborso per le elezioni regionali e gli eventuali eletti avranno uno stipendio non superiore a 5.000 euro lordi mensili contro gli attuali 20.000. La differenza sarà restituita alla Regione Sicilia. Invito i partiti a fare altrettanto, il M5S non vuole vantaggi competitivi senza dare la possibilità agli altri di imitarlo.

Il mio viaggio in Sicilia, sempre in camper, sempre senza scorta, inizierà 15 giorni prima delle elezioni. Per tenermi in forma correrò davanti al camper per qualche chilometro tutti i giorni, come Forrest Gump. Chi vuole potrà correre con me (l’itinerario dettagliato sarà pubblicato sul blog), e, vi assicuro che non mi sentirò “Un po’ stanchino“. Anzi. Il M5S è diventato il pericolo pubblico numero uno dell’oligarchia che controlla l’Italia e che sta cercando di riciclarsi in modo ossessivo grazie ai media come se non avesse alcuna responsabilità dello sfascio attuale. Io non mi arrendo, però fatemi sentire un po’ del vostro calore. Ogni tanto serve anche ai duri come me.

Ps: Se vuoi finanzia la campagna elettorale del M5S in Sicilia

Fonte: beppegrillo.it

Share