Dr. Jekyll e Mr Hyde

Ci permettiamo di ricordare il significato dell’aggettivo coerente, ovvero colui che agisce conformemente al proprio pensiero, non esprimendo contraddizione.

Crediamo che questo promemoria sia necessario leggendo le recenti dichiarazioni del Sen. Giuseppe Ruvolo di Forza Italia (ex PDL), che da neo-paladino dell’ambiente e nemico delle lobby, si dice allarmato per i possibili effetti delle trivellazioni petrolifere nel Canale di Sicilia.

Tuttavia le preoccupazioni di oggi, assolutamente condivisibili, stridono fortemente con l’attività parlamentare del Senatore, il quale, solo pochi mesi fa (con precisione il 06/08/2013), esprimeva voto contrario a un emendamento del M5S (n. 41.6 al DDL N° 974) che, non solo prevedeva il ripristino del limite delle 12 miglia dalla costa per le trivellazioni in tutto il territorio nazionale, ma imponeva che i provvedimenti autorizzativi già rilasciati, tra cui quelli che interessano direttamente il nostro territorio e i nostri mari, fossero nuovamente sottoposti a Valutazione di Impatto Ambientale (facoltativa sino al 2010) e Valutazione Ambientale Strategica.

Quell’emendamento ricevette il voto contrario di altri illustri colleghi siciliani del Sen. Ruvolo, tra cui il Sen. Marinello (ex PDL), il Sen. D’Alì (ex PDL), il Sen. Lumia (Megafono) e il Sen. Mineo (PD); insomma, su questo tema, le larghe intese avevano manifestato chiaramente la loro opinione.

Ci sembra, dunque, quantomeno incoerente l’atteggiamento del Sen. Ruvolo, salvo che, come nel romanzo di Robert Louis Stevenson, siamo di fronte allo strano caso di un Dr. Jekyll in Parlamento e un Mr Hyde dinanzi ai cittadini.

Meetup Sciacca 5 Stelle – M5S Sciacca

Share