Esondazione Platani – Il M5s chiede Audizione di agricoltori e governo regionale. Si terrà il 5 marzo all’Ars

esondazione-fiume-platani

Dell’ennesima inondazione che ha colpito in questi giorni le campagne dell’agrigentino, in particolare quelle del riberese e i suoi aranceti, se ne discuterà all’ARS il prossimo 5 marzo.

Il deputato regionale M5S Matteo Mangiacavallo ha chiesto e ottenuto un’audizione in III commissione Attività produttive, alla presenza delle Istituzioni locali, degli agricoltori e del governo regionale.

Alla ribalta della cronaca c’è ancora il fiume Platani e gli altri torrenti che, in più parti, hanno rotto gli argini inondando non solo gli agrumeti ma anche i vigneti, gli uliveti e i pescheti. Il tavolo tecnico servirà a fare un punto della situazione sulle conseguenze dei violenti nubifragi che si sono abbattuti sulla provincia di Agrigento e sulle procedure inerenti al potenziale stato di calamità naturale.

Commenta Matteo Mangiacavallo: “Siamo vicini agli agricoltori che stanno vivendo il disagio delle piogge stagionali anche perché molti dei danni che oggi lamentano potevano essere evitati agendo in tempo, come anche noi avevamo richiesto. Mi viene da dire che “piove sul bagnato” dei terreni tassati dall’IMU agricola voluta dal governo Renzi. La Regione siciliana, che non è riuscita a prevenire quanto accaduto, si faccia adesso carico di fronteggiare il problema“.

Share

Esondazioni interessano il fiume Platani. Presentata interrogazione M5s: “Costruire urgentemente gli argini”

fiume-platani

Al centro di un’interrogazione M5s all’Ars le numerose inondazione che hanno colpito negli anni le campagne dell’Agrigentino. Protagonista è il fiume Platani che, ad ogni pioggia si ingrossa in più parti rompendo gli argini e inondando agrumeti, vigneti, uliveti e pescheti. “Una lunga serie di esondazioni si è ripetuta nel tempo – denuncia il primo firmatario dell’atto parlamentare, il deputato Cinquestelle Matteo Mangiacavallo – questo perché mancano gli argini sul fiume Platani e gli allagamenti continuano a ripetersi”. Così, il deputato, a seguito di una richiesta di intervento inoltrata dagli attivisti del Meetup di Ribera, chiede ora al governo regionale di provvedere tempestivamente alla realizzazione dei lavori di manutenzione idrico fluviali necessari. “Ricostruire gli argini – conclude Mangiacavallo – è diventata una vera emergenza, la stagione delle piogge non è ancora terminata e comunque, questa tragedia continua a ripetersi da troppi anni; sono necessarie serie politiche di prevenzione”.

Share