PRESENTATA LA LISTA DEL M5S A SCIACCA, BUONA LA PRIMA

Foto di Antonino Carlino

Grande partecipazione ed entusiasmo sono stati registrati ieri sera a Sciacca per l’incontro-comizio del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Domenico Mistretta, tenutosi volutamente in un luogo non centrale o convenzionale, quale è la piazza dello Stazzone.

Foto di Antonino Carlino

Una serata ricca di proposte e visioni, per un presente e futuro che guardino all’innovazione e all’evoluzione positiva di tutto il territorio saccense. A sostegno dei candidati e lista del M5S, sono intervenuti la senatrice Paola Taverna, l’europarlamentare Ignazio Corrao, i deputati regionali Giancarlo Cancelleri e Matteo Mangiacavallo e il sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina. Candidati al consiglio comunale e assessori designati hanno colto l’occasione per presentarsi alla città insieme all’applauditissimo candidato sindaco Domenico Mistretta. Al centro degli interventi di ieri sera, la visione del Movimento 5 Stelle per Sciacca e la volontà politica di lavorare per il bene comune, attraverso la partecipazione di tutti i cittadini. “Questa città può diventare turistica soltanto se sull’acqua, i rifiuti e le terme – ha affermato Mistretta – l’amministrazione si dimostrerà vicina agli interessi dei saccensi, con azioni chiare, trasparenti e concrete”.

Infine, il Movimento 5 Stelle di Sciacca intende chiarire la posizione dell’intero gruppo nei confronti dell’informazione e, quindi, della stampa locale nello specifico. “In quasi 5 anni di attività politica – interviene Matteo Mangiacavallo, parlamentare del M5S all’Ars – più volte ho avuto modo di esprimere il mio pensiero, condiviso col mio gruppo regionale, sulla preziosa attività di stampa, radio, giornali web e TV locali, ultimi baluardi della libertà di informazione in Italia. Anche la mia attività, in terza commissione, a sostegno delle piccole emittenti locali, ne è stata una dimostrazione. Le scelte redazionali di tutte le piccole testate possono anche non essere condivise, ma vanno comunque rispettate. Il M5s, a onor del vero, ha sempre avuto il giusto spazio a livello locale, a differenza di quanto accade in ambito nazionale. Probabilmente, quest’ultimo atteggiamento può essere stato fuorviante per un nostro candidato al consiglio comunale che ieri sera ha espresso un pensiero che non rappresenta, comunque, la visione del gruppo Movimento 5 Stelle Sciacca e del candidato sindaco Domenico Mistretta”.

Interviene in chiusura lo stesso candidato sindaco: “Ricordiamo che dietro ogni mestiere c’è una persona, generalizzare è profondamente sbagliato, – afferma Mistretta – è nostra volontà evitare tensioni ingiustificate e vogliamo porvi rimedio, nel rispetto reciproco delle parti”.

Share

Le dichiarazioni delle due candidate M5S al ballottaggio a Favara e Porto Empedocle, Anna Alba e Ida Carmina

Grande soddisfazione in casa 5 Stelle nell’Agrigentino.

Due donne 5 Stelle esultano per il risultato raggiunto, Anna Alba e Ida Carmina sono le candidate sindaco per il Movimento 5 Stelle nei due comuni di Favara e Porto Empedocle che andranno al ballottaggio tra meno di due settimane. Nel territorio del Ministro Alfano si impongono così due cittadine Cinquestelle, la prima con il 23,40% delle preferenze e la seconda con il 36,91%.

anna_alba
Anna Alba

“Il risultato che abbiamo ottenuto a Favara – afferma Anna Alba – è un messaggio molto chiaro che i cittadini mandano alla politica: basta con i partiti autoreferenziali, basta con gli onorevoli che impongono dall’alto le “candidature di spessore” , basta inciuci. Un gruppo di attivisti coeso e pieno di entusiasmo ha consentito un risultato che ci da, fin da oggi, grandi responsabilità”.

“Da domani – continua Alba – ricominciamo come abbiamo sempre fatto: passo dopo passo, in strada tra i nostri concittadini. Voglio ringraziare, per questo primo risultato, tutti gli attivisti, i candidati al consiglio comunale, gli assessori designati che hanno intrapreso con me la lunga e difficile strada del cambiamento. Un lavoro encomiabile dei candidati ha anteposto le idee e il programma alla loro stessa candidatura al consiglio comunale, un attivismo, dal basso, che ci ha consentito di arrivare primi al turno di ballottaggio e che ci consente di ben sperare per il risultato del 19 giugno prossimo”.

ida_Carmina

Così Ida Carmina da Porto Empedocle: “Ringraziamo gli empedoclini per la fiducia che ci hanno concesso, è stato un crescendo di consensi nelle ultime settimane, una vera e propria onda travolgente. E’ un segnale verso il cambiamento, i cittadini si sono affidati ad altri cittadini. Continueremo a lavorare per tenere alto questo entusiasmo, sperando che ci venga concessa la fiducia e, quindi, le chiavi della città”.

In ultimo, interviene anche il deputato all’Ars dell’Agrigentino Matteo Mangiacavallo: “E’ emersa la voglia di cambiamento in tutta la provincia di Agrigento. Abbiamo proposto alternative valide e le persone hanno risposto positivamente. Adesso ci batteremo tutti insieme per raggiungere questo risultato ma soprattutto per donare nuova luce e respiro ai nostri territori”.

Share