Lavoro, M5S: ennesima conferma fallimento Jobs Act

voucher-lavoro-fotogramma-kmsE--672x351@IlSole24Ore-Web

I dati sul lavoro del primo quadrimestre del 2016 confermano una volta di più le denunce del M5S: il Jobs Act è un fallimento totale e più di 12 miliardi di euro di incentivi per farlo funzionare sono stati gettati al vento, quando potevano essere utilizzati per finanziare gran parte del nostro reddito di cittadinanza” – lo sostiene la senatrice M5S Nunzia Catalfo, vicepresidente della commissione Lavoro.

“Nei primi quattro mesi dell’anno cala vistosamente il ritmo delle nuove assunzioni a tempo indeterminato, che si fermano a 432 mila, cioè il 35% in meno delle 666 mila del 2015, e meno anche delle 483 mila del primo quadrimestre 2014. Le assunzioni a tempo determinato sono invece stabili a 1,1 milioni, e salgono al 69% dei nuovi rapporti di lavoro. Cosa significa? Che gli incentivi del Governo hanno creato una bolla di occupazione nel 2015, sgonfiatasi appena sono stati ridotti dal 100% al 40% ad inizio 2016. Il Jobs Act sta gettando la maschera, lasciando spazio ai soliti contratti di lavoro precari e al fenomeno in crescita dei voucher, saliti a 43,7 milioni nei primi quattro mesi dell’anno, con un incremento del 43,1% sullo stesso periodo del 2015” – continua la senatrice.

“Se aggiungiamo che nel primo quadrimestre solo 97 mila dei 432 mila nuovi posti a tempo indeterminato riguardano lavoratori con meno di 29 anni, si può concludere che il Governo non sta rimediando nemmeno al terribile problema della disoccupazione giovanile. Uno spreco di soldi inaccettabile ha condotto ad un fallimento totale e prevedibile – conclude Catalfo.

Share

Il governo è alla frutta, il prestito pensionistico una follia

pensione

“Il governo è proprio alla frutta. La proposta sul prestito pensionistico è una autentica follia. Non è possibile che una persona, dopo aver versato per 40 anni i propri contributi, debba chiedere un prestito in banca per poter andare in pensione” lo afferma la senatrice del M5s Nunzia Catalfo, vicepresidente della Commissione lavoro.

“Per il M5S la proposta del governo è vergognosa. L’ennesimo regalo alle banche ed alle assicurazioni travestito come unica soluzione per consentire la flessibilità in uscita – prosegue Catalfo -. Siamo davanti a un governo incapace ed in mala fede, che continua a pensare alle banche anziché ai cittadini. Bisogna riformare la legge Fornero e non difenderla come, invece, fa il governo – spiega -. Bisogna garantire la flessibilità in uscita per consentire il ricambio generazionale, ma pensando ai cittadini e non sicuramente all’interesse delle banche e delle assicurazioni” conclude la pentastellata.

Share

Oggi a Sciacca portavoce nazionali e regionali del M5S incontrano i cittadini

Vi ricordiamo che oggi alle ore 17:30, presso l’ex Chiesa della Perriera a Sciacca, si terrà un incontro con alcuni portavoce del MoVimento 5 Stelle. In particolare saranno presenti: Roberto Fico, presidente della Commissione di Vigilanza Rai e portavoce del Movimento alla Camera, Vincenzo Maurizio Santangelo, attuale capogruppo al Senato, Nunzia Catalfo, membro della Commissione Lavoro nonché prima firmataria della proposta di legge per il reddito di cittadinanza. Prevista anche la presenza dei portavoce all’ARS Matteo Mangiacavallo, Sergio Tancredi e Valentina Palmeri. Si tratterà del primo di una serie di incontri tra cittadini e portavoce del M5S che serviranno a informare sull’attività parlamentare svolta e da svolgere e a raccogliere le istanze provenienti da territorio.

Share

Domenica 23 febbraio a Sciacca i portavoce del M5S incontrano i cittadini

Domenica 23 Febbraio 2014 alle ore 17.30 presso l’ex Chiesa della Perriera di Sciacca, si terrà un incontro con alcuni portavoce del MoVimento 5 Stelle.

Saranno presenti: Roberto Fico, presidente della Commissione di Vigilanza Rai e portavoce del Movimento alla Camera, Vincenzo Maurizio Santangelo, attuale capogruppo al Senato, Nunzia Catalfo, membro della Commissione Lavoro nonché prima firmataria della proposta di legge per il reddito di cittadinanza. Prevista anche la presenza dei portavoce all’ARS Matteo Mangiacavallo, Sergio Tancredi e Valentina Palmeri.

Quello di domenica è il primo di una serie di incontri rivolti a tutti, con parlamentari nazionali e regionali, che illustreranno il loro lavoro e le difficoltà incontrate e risponderanno alle domande poste dai cittadini presenti.

Share

Il Movimento 5 Stelle porta la questione Girgenti Acque in Parlamento

Con un’interrogazione presentata dal cittadino portavoce al Senato Francesco Campanella e sottoscritta, tra gli altri, dai suoi colleghi siciliani del MoVimento 5 stelle Nunzia Catalfo, Ornella Bertorotta e Fabrizio Bocchino, la questione Girgenti Acque approda in Parlamento.

L’atto parlamentare, pubblicato il 25 settembre e indirizzato ai Ministri dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, dell’interno e della salute, con riferimento a un esposto dell’agosto 2012 alla Procura della Repubblica di Agrigento, e a diverse denunce presentate alle autorità competenti da parte di sindaci del territorio Agrigentino, evidenzia problemi e irregolarità legate alla mala gestione di Girgenti Acque SpA.

Il documento chiede ai Ministri, ciascuno nel proprio ambito di competenza, quali iniziative intendano assumere al fine di verificare le eventuali irregolarità poste in essere da gestore idrico.

Inoltre chiede di accertare il rispetto del protocollo di legalità “Carlo Alberto Dalla Chiesa” e della vigente normativa antimafia in materia, sia della Girgenti Acque SpA che delle altre società facenti parte dell’assetto societario, anche relativamente a tutti gli amministratori e a tutti i soci delle società stesse.

In fine, alla luce delle cicliche emergenze nell’approvvigionamento idrico dei Comuni della provincia di Agrigento, invita a intervenire al fine di garantire il diritto delle popolazioni interessate alla fruizione del bene pubblico acqua che, a parere degli interroganti, rischia di venire disatteso dagli attuali progetti di privatizzazione delle sorgenti.

Al seguente link il testo integrale dell’interrogazione:

http://senato5stelle.wordpress.com/2013/09/26/attiispettivi-m5s-acqua-girgenti-e-nestle-intervenire-per-garantire-il-diritto-alla-fruizione-del-bene-pubblico-acqua/

Share

Gli appuntamenti elettorali del M5S in provincia di Agrigento previsti per questo weekend

Sabato 1 e domenica 2 giugno 2013 sono previsti una serie di eventi elettorali nella provincia di Agrigento. Questo l’elenco degli appuntamenti:

Sabato 1 giugno a Menfi, dalle 20:00 alle 24:00

20:00 – 24:00, Menfi in MoVimento (degustazione prodotti a km 0, mostra fotografica, musica dal vivo, intervento portavoce).

Parteciperanno all’evento elettorale i nostri portavoce all’ARS, Matteo Mangiacavallo, e alla Camera, Riccardo Nuti.

Domenica 2 giugno

12:00 – 13:00, evento elettorale Grotte

13:00 – 17:30, pranzo e giro turistico con attivisti e simpatizzanti di Grotte

18:20 – 19:00, evento elettorale Palma di Montechiaro

20:00 – 21:00, evento elettorale Ravanusa

Parteciperanno agli eventi elettorali i nostri portavoce all’ARS, Matteo Mangiacavallo, e al Senato, Nunzia Catalfo, Ornella Bertorotta e Mario Giarrusso.

Share