Sciacca, M5S: “Serie perplessità sul bando per l’affidamento della gestione della piscina comunale, un bel pacco confezionato su misura”

“Esprimiamo serie perplessità in merito al bando per l’affidamento della gestione della piscina comunale di Sciacca. Pubblicato in piena concomitanza con la campagna elettorale e con una scadenza per la presentazione delle offerte del 27 giugno, dunque, a giochi fatti, rappresenta forse per qualcuno il pretesto per sbandierare la presunta apertura di una struttura che la cittadinanza attende da oltre 30 anni”. Così il Movimento 5 Stelle di Sciacca attacca duramente l’amministrazione comunale saccense.

“Non possiamo non rilevare le condizioni estremamente singolari di affidamento, – vanno avanti – tra gli oneri a carico dell’affidatario, oltre a quelli che normalmente riguardano la gestione ordinaria di un bene pubblico, troviamo alcuni punti che tutto fanno pensare tranne che la struttura sia effettivamente pronta per essere fruita dalla cittadinanza. L’art. 4 del Capitolato Speciale d’Oneri descrive, infatti, una struttura priva d’impianto di areazione, con un sistema d’impermeabilizzazione delle coperture non adeguato, che necessità di verifiche e interventi di adeguamento alle normative vigenti per l’esercizio dell’attività prevista, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per la sicurezza antincendio. Tutte carenze cui dovrebbe porre rimedio l’eventuale affidatario”.

“Dalla lettura della documentazione allegata al bando è, dunque, evidente che l’amministrazione uscente stia cercando un gestore cui scaricare la “patata bollente” – concludono i 5Stelle di Sciacca – di rendere effettivamente fruibile la struttura, posto che ciò sia possibile a norma di legge. Un bel pacco confezionato su misura. Non permetteremo a nessuno di strumentalizzare per fini politici questo bando perché riteniamo che, anche laddove si trovasse il gestore pronto a immolarsi in questa impresa faraonica e questo si scoprirà solo dopo le elezioni amministrative, l’apertura effettiva della piscina è ancora ben lontana dal divenire realtà”.

Share

Amministrative di Sciacca, il candidato sindaco M5S Mistretta: “La rigenerazione urbana al centro della nostra attenzione”

“Tra i punti principali del nostro programma ci sono la valorizzazione del centro storico e il miglioramento della qualità della vita in tutti i quartieri. Solo con una continua cooperazione tra i cittadini e l’amministrazione si possono ridisegnare nuovi spazi e nuove forme di convivenza.  Insieme a voi cercheremo di dare risposte innovative ai problemi di interesse generale”. Lo dice il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle a Sciacca Domenico Mistretta.

“Vogliamo un centro storico vivibile per i residenti – continua Mistretta – e aperto al turismo e al commercio. Raggiungeremo questo obiettivo con azioni semplici ma efficaci, come l’introduzione di strade a traffico limitato e aree pedonali, la realizzazione di una cintura di parcheggi a raso e l’istituzione di un servizio bus navetta con corse frequenti e tragitti più brevi”. E aggiunge: “tutti i quartieri della nostra città si sentiranno al centro dell’attenzione. Attiveremo servizi necessari al miglioramento della qualità della vita dei cittadini, con un occhio di riguardo alla viabilità che sarà riorganizzata secondo le direttive “Sciacca città sicura e vivibile” contenute nel PUMS (creazione di rotonde, svincoli, etc.)”.

“E’ così che i quartieri più abbandonati – conclude il candidato Cinquestelle Mistretta – potranno attivare nuovi cicli per la rigenerazione urbana. E’ dal confronto costante con i cittadini che si svilupperà un nuovo modo di essere comunità e che nasceranno servizi, attività, e imprese che aiuteranno a vivere meglio la nostra Sciacca e daranno risposte concrete ai bisogni di chi la abita”.

Share

PRESENTATA LA LISTA DEL M5S A SCIACCA, BUONA LA PRIMA

Foto di Antonino Carlino

Grande partecipazione ed entusiasmo sono stati registrati ieri sera a Sciacca per l’incontro-comizio del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Domenico Mistretta, tenutosi volutamente in un luogo non centrale o convenzionale, quale è la piazza dello Stazzone.

Foto di Antonino Carlino

Una serata ricca di proposte e visioni, per un presente e futuro che guardino all’innovazione e all’evoluzione positiva di tutto il territorio saccense. A sostegno dei candidati e lista del M5S, sono intervenuti la senatrice Paola Taverna, l’europarlamentare Ignazio Corrao, i deputati regionali Giancarlo Cancelleri e Matteo Mangiacavallo e il sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina. Candidati al consiglio comunale e assessori designati hanno colto l’occasione per presentarsi alla città insieme all’applauditissimo candidato sindaco Domenico Mistretta. Al centro degli interventi di ieri sera, la visione del Movimento 5 Stelle per Sciacca e la volontà politica di lavorare per il bene comune, attraverso la partecipazione di tutti i cittadini. “Questa città può diventare turistica soltanto se sull’acqua, i rifiuti e le terme – ha affermato Mistretta – l’amministrazione si dimostrerà vicina agli interessi dei saccensi, con azioni chiare, trasparenti e concrete”.

Infine, il Movimento 5 Stelle di Sciacca intende chiarire la posizione dell’intero gruppo nei confronti dell’informazione e, quindi, della stampa locale nello specifico. “In quasi 5 anni di attività politica – interviene Matteo Mangiacavallo, parlamentare del M5S all’Ars – più volte ho avuto modo di esprimere il mio pensiero, condiviso col mio gruppo regionale, sulla preziosa attività di stampa, radio, giornali web e TV locali, ultimi baluardi della libertà di informazione in Italia. Anche la mia attività, in terza commissione, a sostegno delle piccole emittenti locali, ne è stata una dimostrazione. Le scelte redazionali di tutte le piccole testate possono anche non essere condivise, ma vanno comunque rispettate. Il M5s, a onor del vero, ha sempre avuto il giusto spazio a livello locale, a differenza di quanto accade in ambito nazionale. Probabilmente, quest’ultimo atteggiamento può essere stato fuorviante per un nostro candidato al consiglio comunale che ieri sera ha espresso un pensiero che non rappresenta, comunque, la visione del gruppo Movimento 5 Stelle Sciacca e del candidato sindaco Domenico Mistretta”.

Interviene in chiusura lo stesso candidato sindaco: “Ricordiamo che dietro ogni mestiere c’è una persona, generalizzare è profondamente sbagliato, – afferma Mistretta – è nostra volontà evitare tensioni ingiustificate e vogliamo porvi rimedio, nel rispetto reciproco delle parti”.

Share