Spiagge libere siciliane, fondi azzerati per servizio di salvataggio. M5S: “Follia, emendamento per correre ai ripari”

Presentano un emendamento dai deputati 5 stelle per stoppare un articolo del collegato alla finanziaria. Mangiacavallo:”Governo inqualificabile, si continua a tagliare sui servizi e sulla cultura”.

Spariranno questa estate i bagnini delle spiagge libere siciliane? La prospettiva è più che concreta e poggia sulle solide basi di una norma stralciata dalla Finanziaria e finita nel cosiddetto collegato alla manovra che abroga l’articolo 5 della legge regionale 17 del 1998 che assegna ai comuni il “50 per cento degli oneri retributivi per il personale addetto alla vigilanza e al salvataggio”.

L’azzeramento del contributo metterebbe in crisi parecchi Comuni già alle prese con enormi problemi finanziari e che pertanto sarebbero costretti ad alzare bandiera bianca o a ridurre al minimo i giorni di effettuazione del servizio, come annunciato dal comune di Sciacca con una lettera inviata a Musumeci e a tutti i gruppi parlamentari dell’Ars.

“È una follia – dice il deputato M5S Mangiacavallo, primo firmatario di un emendamento che abroga la norma del governo –  si continua a tagliare sui servizi e sulla cultura e questo è inaccettabile”.

Share

Ultima spiaggia (10 giugno 2014)

sciacca_lido_salus_accesso

Ci siamo, tutto pronto! Spiagge pulite, scerbatura fatta, viabilità sistemata, calendario delle iniziative estive pronto e “pieno di eventi”. Sciacca merita questo e altro. La giunta Di Paola ha fatto tutto quello che era nelle sue corde. Certo, quest’anno ha avuto la possibilità di sfruttare più di 600.000,00 euro provenienti dalla tassa di soggiorno, ma meglio di così non si poteva fare. Il Meetup Sciacca 5 stelle e tutti i cittadini di questa ridente città turistica ringraziano l’amministrazione per aver garantito loro anche quest’anno la possibilità di usufruire di spiagge e luoghi “puliti” . Buona Estate 2014!

Share