Grande Festa dello sport a Enna, i big del mondo atletico e della musica siciliana e i deputati M5S all’Ars consegnano 60 borse di studio agli atleti disabili

Presenti, nelle vesti di testimonial, Lello Analfino, cantante dei Tinturia; Carmelo Messina, vincitore mondiali di calcio a 5 2017 per atleti down; il dg dell’Orlandina Basket Francesco Venza; e ancora Nello Russo, storico presidente della società di pallanuoto femminile Orizzonte Catania; Giovanni Scarantino, campione a tutti i livelli di sollevamento pesi e Eugenio Guglielmino, governatore in Sicilia del Panathlon.

“Oggi (1 luglio 2017, n.d.r.) è un giorno molto importante, finalmente la politica dimostra di avere attenzione per lo sport”. Così questa mattina i deputati 5Stelle Giancarlo Cancelleri e Giampiero Trizzino hanno dato il via ad una grande festa che ha visto sport e disabilità protagonisti della cerimonia di consegna di 60 borse di studio, istituite dal M5S Sicilia per gli atleti disabili più meritevoli, dal valore complessivo di 30 mila euro. L’iniziativa è stata finanziata grazie alle restituzioni di parte degli stipendi dei deputati 5Stelle all’Ars ed è stata realizzata tramite un accordo sottoscritto il 26 gennaio con il Panathlon Area 9 Sicilia. I beneficiari sono arrivati da tutte le nove le province e afferiscono a numerosi sport, tra questi il tennis tavolo, l’atletica leggera, la scherma e il judo (in allegato i nomi e le discipline dei vincitori).

L’evento dello scorso primo luglio, che si è tenuto a Enna bassa, nel campetto di atletica leggera “Pregadio”, ha visto la partecipazione dei parlamentari regionali del Movimento 5 Stelle, dei vertici del Panathlon Sicilia, degli atleti vincitori di borsa e dei testimonial, big della musica e dello sport in Sicilia. Proprio questi ultimi hanno premiato, uno ad uno, i 60 atleti, con entusiasmo e commozione; sono: Lello Analfino, cantante dei Tinturia; Carmelo Messina, vincitore mondiali di calcio a 5 2017 per atleti down; il dg dell’Orlandina Basket Francesco Venza; e ancora Nello Russo, storico presidente della società di pallanuoto femminile Orizzonte Catania; Giovanni Scarantino, campione a tutti i livelli di sollevamento pesi e Eugenio Guglielmino, governatore in Sicilia del Panathlon.

“Quella di oggi – conclude Cancelleri – è stata una stupenda iniziativa che ci permette di conoscere persone fantastiche, grandi sportivi e grandi uomini e donne; ma è anche un grande esempio di come il Movimento 5 Stelle intende valorizzare lo Sport”. Così i deputati Cinquestelle anticipano le azioni che metterebbero in campo se dovessero andare al governo della Regione, e parlano della creazione di un fondo permanente per le borse di studio, per tutti gli atleti; e la creazione di un fondo per la costruzione di impianti sportivi in Sicilia.

Anche il governatore regionale del Panathlon Eugenio Guglielmino, intervenuto in apertura insieme ai deputati 5 Stelle e all’anima del progetto Roberta Cascio, non lascia dubbi, “non era mai successo che qualcuno desse tanta attenzione allo sport, – afferma Guglielmino – la cifra messa a disposizione permetterà agli atleti disabili di soddisfare diverse esigenze, ma soprattutto, una cifra come quella donata dal M5S non si era mai vista nel panorama italiano”.

In conclusione, parla Giampiero Trizzino: “Una sorte di Notte degli Oscar, o meglio ’Giorno degli oscar’, dove i protagonisti non sono soltanto campioni nello sport, ma anche eroi nella vita. Lo sport non va visto soltanto come una pratica sana, ma anche un modo di vivere e di socializzare. E’ compito della politica incentivarlo”.

Share

Sciacca, M5S: “Serie perplessità sul bando per l’affidamento della gestione della piscina comunale, un bel pacco confezionato su misura”

“Esprimiamo serie perplessità in merito al bando per l’affidamento della gestione della piscina comunale di Sciacca. Pubblicato in piena concomitanza con la campagna elettorale e con una scadenza per la presentazione delle offerte del 27 giugno, dunque, a giochi fatti, rappresenta forse per qualcuno il pretesto per sbandierare la presunta apertura di una struttura che la cittadinanza attende da oltre 30 anni”. Così il Movimento 5 Stelle di Sciacca attacca duramente l’amministrazione comunale saccense.

“Non possiamo non rilevare le condizioni estremamente singolari di affidamento, – vanno avanti – tra gli oneri a carico dell’affidatario, oltre a quelli che normalmente riguardano la gestione ordinaria di un bene pubblico, troviamo alcuni punti che tutto fanno pensare tranne che la struttura sia effettivamente pronta per essere fruita dalla cittadinanza. L’art. 4 del Capitolato Speciale d’Oneri descrive, infatti, una struttura priva d’impianto di areazione, con un sistema d’impermeabilizzazione delle coperture non adeguato, che necessità di verifiche e interventi di adeguamento alle normative vigenti per l’esercizio dell’attività prevista, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per la sicurezza antincendio. Tutte carenze cui dovrebbe porre rimedio l’eventuale affidatario”.

“Dalla lettura della documentazione allegata al bando è, dunque, evidente che l’amministrazione uscente stia cercando un gestore cui scaricare la “patata bollente” – concludono i 5Stelle di Sciacca – di rendere effettivamente fruibile la struttura, posto che ciò sia possibile a norma di legge. Un bel pacco confezionato su misura. Non permetteremo a nessuno di strumentalizzare per fini politici questo bando perché riteniamo che, anche laddove si trovasse il gestore pronto a immolarsi in questa impresa faraonica e questo si scoprirà solo dopo le elezioni amministrative, l’apertura effettiva della piscina è ancora ben lontana dal divenire realtà”.

Share