Beppe Grillo ad Agrigento

Trasmissione in diretta da Piazza Stazione del comizio che Beppe Grillo tiene in occasione della campagna elettorale per le elezioni regionali a favore del candidato Giancarlo Cancelleri del Movimento 5 Stelle.

Il comico, in giro per la Sicilia già da qualche giorno, fa tappa nella città dei Templi e la web-tv de L’Altra Agrigento trasmette l’evento per dare modo ai tanti cittadini agrigentini che non possono essere presenti e che hanno richiesto, in tantissimi, di mandare in onda integralmente il comizio, di vederlo comodamente da casa attraverso i PC, da cellulare o da tablet.

Share

Ciuf ciuf

“Il treno “Grillo” contro i treni “Lumaca“. Oggi il tour elettorale siciliano sale in treno. Il comizio-viaggio, al quale sono invitati i cittadini, gli attivisti e gli organi di stampa, si terrà proprio sul convoglio che partirà dalla stazione ferroviaria di Scordia, piccolo comune catanese alle ore 14.12, per approdare alla stazione di Vizzini. Con tale iniziativa Cancelleri e Grillo vogliono sottolineare l’ennesimo anacronismo siciliano di una rete ferroviaria vetusta sgangherata, palese risultato di una scarsa attenzione degli organi politici che sino ad oggi hanno governato la Sicilia, ed ovviamente richiamando l’attenzione di Trenitalia che gestisce la rete.” Connessione permettendo, l’evento sarà trasmesso in diretta streaming.

Con l’arma più potente che avete, la matita che vi danno al seggio elettorale, fate una X sull’unico simbolo con le Stelle. Questa sarà la Storia!

Share

Te la do io Messina

“Messina è una città commissariata per la terza volta in nove anni. La scorsa estate infatti, l'”onorevole” Buzzanca, per 4 anni sindaco della città e deputato regionale nonostante la sentenza del TARsi dimette un anno prima della fine del mandato per ricandidarsi all’ARS lasciando un Comune in dissesto e una città abbandonata a sè stessa. Attualmente i dipendenti comunali non hanno ancora percepito lo stipendio di settembre, mentre praticamente tutte le partecipate comunali, soprattutto ATM e Messinambiente, risultano ad un passo dal fallimento. Numerose vertenze (Servirail e Triscele tra le tante) sono totalmente ignorate mentre la politica cittadina ha sacrificato 15 anni di fondi per lo sviluppo infrastrutturale alla chimera del Ponte sullo Stretto invece di guardare a uno sviluppo sostenibile del territorio. A causa di questo miraggio sono stati prodotti piani regolatori “ipertrofici” che hanno consentito una vera e propria violenza sulle fragili colline sottoposte a dissesto idrogeologico (vedi tragedia annunciata di Giampilieri nel 2009). Non c’è attualmente alcun progetto per il rilancio della città e si ignora completamente quella che potrebbe essere la sua prima vocazione: il turismo. I turisti sbarcano a terra in mezzo al traffico barcamenandosi tra inciviltà e barriere architettoniche. I più vengono caricati sui pullman alla volta delle Eolie o di Taormina senza neanche volgere lo sguardo ad una città che in passato era il punto di interscambio culturale ed economico tra oriente e occidente.” Attivisti M5S Messina

[warning]Tutta la campagna elettorale del M5S Sicilia si basa sulle donazioni dei cittadini, e le spese da sostenere sono altissime. Per contribuire con una libera offerta clicca qui.[/warning]

Fonte: beppegrillo.it

Share

Sbarco in Sicilia

Ore 12.10 - 10/10/2012 - Sono sbarcato in Sicilia! Ho superato lo Stretto!
Ore 12.10 – 10/10/2012 – Sono sbarcato in Sicilia! Ho superato lo Stretto!

Questo è il terzo sbarco in Sicilia in 150 anni. Il primo fu Garibaldi che portò i Savoia, il secondo fu fatto dagli americani che portarono la mafia, il terzo sono io con il MoVimento 5 Stelle, ma né Garibaldi o Nino Bixio o Lucky Luciano sono arrivati in Sicilia a nuoto.
La Grecia fallisce per il suo debito, la Sicilia fallisce per il suo credito verso lo Stato italiano che gli presta come elemosina solo una parte di ciò che gli deve, ma non pareggia mai il conto. La Regione Sicilia vanta un credito di un miliardo di euro nei confronti dello Stato italiano e le stesse imprese siciliane hanno un credito di 5 miliardi di euro.
La Sicilia potrebbe vivere meglio senza l’Italia, ma l’Italia non potrebbe vivere senza la Sicilia. Se la Sicilia dovesse andarsene, costretta dal malfunzionamento dello Stato e delle istituzioni, sarebbe l’inizio di un domino cui seguirebbero altre Regioni e la fine dell’Italia, forse la sua balcanizzazione.
Quest’isola ha bisogno del rilancio dei trasporti locali, della banda larga diffusa, di strutture turistiche, della valorizzazione dei suoi giacimenti artistici, di una nuova economia legata alle telecomunicazioni e allo sviluppo del digitale, di investimenti in start-up collegate alle università, di trattenere qui i suoi giovani, il suo futuro, ma soprattutto ha bisogno di onestà nelle istituzioni. Questo è ciò che farà il M5S in Regione Sicilia.

Share

La galleria di foto dell’evento Musica a Stelle

La serata musicale è stata organizzata dal Movimento 5 Stelle di Sciacca presso il Murphy’S Pub lo scorso 6 ottobre 2012 con la partecipazione di:

  • Vinylika & SK,
  • Ezio Bongiovì,
  • Angelo Torregrossa,
  • Alessandro Mucaria
  • Mauro Cottone con Eleonora Tabbì.

E’ra presente il candidato alla Presidenza della Regione Sicilia per il Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri e i candidati all’ARS di Sciacca Emma Giannì e Matteo Mangiacavallo.

[nggallery id=15]

Share

Musica a 5 Stelle a Sciacca, presso il Murphy’S Pub, sabato 6 Ottobre alle 22:00

Serata musicale organizzata dal Movimento 5 Stelle di Sciacca presso il Murphy’S Pub alle ore 22:00 con la partecipazione di:

  • Vinylika & SK,
  • Ezio Bongiovì,
  • Angelo Torregrossa,
  • Alessandro Mucaria
  • Mauro Cottone con Eleonora Tabbì.

Sarà presente il candidato alla Presidenza della Regione Sicilia per il Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri e i candidati all’ARS della circoscrizione di Agrigento Emma GiannìGiuseppe ZagarrioGiovanni Di CaroMatteo MangiacavalloClaudia La RoccaEmanuele Dalli Cardillo.

Share

Le tappe del Tour Elettorale 2012 di Beppe Grillo in Sicilia – MoVimento 5 Stelle

17 giorni di tour e 35 comuni da raggiungere. Inizierà mercoledì 10 ottobre alle ore 10, con la traversata a nuoto dello Stretto di Messina, la campagna elettorale di Beppe Grillo a sostegno del candidato alla Presidenza della Regione del MoVimento 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, per la competizione del 28 ottobre prossimo.

Il comico genovese raggiungerà, “correndo come Forrest Gump”, le nove province della Sicilia.

Grillo, Cancelleri e i candidati all’ARS, raggiungeranno i luoghi simbolo dello spreco e della bellezza siciliana deturpati dalla mala-politica: siti archeologici, centri di turismo e paesaggi sfigurati da “cattedrali nel deserto” (industrie petrolchimiche, aeroporti mai utilizzati e luoghi invasi dall’inquinamento ambientale), che potrebbero fare da volano per l’economia siciliana.

Grillo e Cancelleri faranno passeggiate e comizi e si confronteranno con gli elettori della regione.

Queste le tappe del Tour Sicilia 2012 di Beppe Grillo in visita nella nostra isola dal 10 al 26 Ottobre 2012.

Wednesday, October 10 2012

  • Messina

Thursday, October 11, 2012

  • Lipari ME
  • Barcellona Pozzo di Gotto ME

Friday, October 12, 2012

  • Misterbianco CT
  • Acireale CT
  • Giardini-Naxos ME

Saturday, October 13, 2012

  • Etna
  • Paternò CT
  • Caltagirone CT

Sunday, October 14, 2012

  • Vittoria RG
  • Ragusa

Monday, October 15, 2012

  • Modica RG
  • Siracusa

Tuesday, October 16, 2012

  • Avola SR
  • Augusta SR

Wednesday, October 17, 2012

  • Piazza Armerina EN
  • Mazzarino CL

Thursday, October 18, 2012

  • Mussomeli CL
  • Agrigento

Friday, October 19, 2012

  • Canicatti’ AG
  • Sciacca AG

Saturday, October 20, 2012

  • Mazara del Vallo TP
  • Marsala TP
  • Trapani

Sunday, October 21, 2012

  • Carini PA
  • Alcamo TP
  • Bagheria PA

Monday, October 22, 2012

  • Termini Imerese PA
  • Cefalù PA
  • Enna

Tuesday, October 23, 2012

  • Niscemi CL
  • Gela CL

Wednesday, October 24, 2012

  • Catania

Thursday, October 25, 2012

  • Palermo

Friday, October 26, 2012

  • Caltanissetta

[warning]Per finanziare la campagna elettorale del MoVimento 5 Stelle Sicilia
http://www.kapipal.com/def8bb27c4874c55b3c9b47d87b8a8f6[/warning]

Share

Elezioni regionali siciliane 2012 – Giancarlo Cancelleri a Sky Tg24

“Canciamula sta terra! Lu 28 ottobri avimu na sola possibilità e la matita è l’arma cchiu’ putenti c’aviti nta la cabina elettorali. Fàtila sta X n’capu lu MuVimentu 5 Steddi!”

“Cambiamola questa terra! Il 28 Ottbre abbiamo una sola possibilità e la matita è l’arma più potente che avete nella cabina elettorale. Fatela questa X sul MoVimento 5 Stelle!”

Giancarlo Cancelleri

[warning]Per finanziare la campagna elettorale del MoVimento 5 Stelle Sicilia
http://www.kapipal.com/def8bb27c4874c55b3c9b47d87b8a8f6[/warning]

Share

Il MoVimento 5 Stelle per la Sicilia

“La ricetta per risollevare la nostra terra è una ricetta d’attacco scritta con la lingua dei cittadini. I tagli ai costi della politica permetteranno di trovare i soldi per un fondo per il microcredito a tasso agevolato e fare ripartire i giovani e i meno giovani che hanno idee imprenditoriali. Facciamoli rimanere in Sicilia! Facciamo loro realizzare queste idee nel nostro territorio! I tagli ai costi della politica significano riduzione di stipendio ai parlamentari regionali, abolizione dei vitalizi, abolizione delle diarie, abolizione degli assegni di fine mandato, abolizione dell’assistenza sanitaria per la famiglia del deputato regionale e dell’assistenza funeraria: conviene morire da deputato in Sicilia perché c’è la Regione che ti paga, tramite le tasse, il funerale per te e per tutta la tua famiglia. Dobbiamo recuperare tutti questi soldi (sono veramente tanti!) e metterli a disposizione di chi vuole far partire buone idee imprenditoriali.
Bisogna ammodernare la rete idrica. Un dato sconcertante: il 75% dell’acqua che scorre nelle tubazioni in Sicilia si perde. C’è da lavorare per tutte le aziende che fanno ripristini di tubazioni, edilizia e quant’altro per i prossimi 10 anni.
Sul lato dei rifiuti, le nostre città sono degli immondezzai perché non c’è mai stata una gestione e non c’è mai stata la voglia di trovare soluzioni. Quello che stiamo proponendo è molto semplice: chiusura delle discariche, la parola fine sugli inceneritori e quindi rifiuti zero per quanto riguarda la parte normativa. Regole che vietano l’introduzione del nostro mercato regionale di imballaggi che di per sé non sono riciclabili, raccolta porta a porta e apertura di centri di riuso. Recuperare non solo materiali, ma anche le vecchie mani artigiane che sanno riutilizzare materiali. Un centro di riuso dà vita nuova anche alle persone.
Il MoVimento 5 Stelle è l’unica alternativa credibile ai partiti. Noi vogliamo governare la Sicilia come anche l’Italia. Vogliamo entrare all’interno delle istituzioni cercando di capire dove sono gli sprechi e facendo sacrifici noi per primi. Questa politica invece non riesce a rinunciare a nulla e costringe i cittadini, che sono come i figli di una famiglia, a rinunciare a tutto. Questo non è il modo di governare. Io vedo che i genitori rinunciano a qualcosa e poi se non basta chiedono anche ai figli farlo. Questo è quello che a me piace perché non ho mai visto una famiglia fallire, ma ho sempre visto fallire le istituzioni gestite dai politici. Quando vi diranno che il MoVimento 5 Stelle non ha l’esperienza politica per governare perché non sono politici, perché sono cittadini, badate che ci hanno fatto il più grande complimento che ci potevano fare. Perché è veramente così. Hanno proprio ragione!”

Giancarlo Cancelleri, M5S, candidato Presidente alla Regione Sicilia

[warning]Tutta la campagna elettorale del M5S Sicilia si basa sulle donazioni dei cittadini, e le spese da sostenere sono altissime. Per contribuire con una libera offerta clicca qui.[/warning]

Fonte: beppegrillo.it

Share